Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To limit search results by article type…

PEP-Web Tip of the Day

Looking for an Abstract? Article? Review? Commentary? You can choose the type of document to be displayed in your search results by using the Type feature of the Search Section.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Petrella, F. Berlincioni, V. (2013). Quando l'analista veste Prada: Nota su A Therapy di Roman Polanski. Rivista Psicoanal., 59(1):211-229.

(2013). Rivista di Psicoanalisi, 59(1):211-229

Psicoanalisi e arti

Quando l'analista veste Prada: Nota su A Therapy di Roman Polanski Language Translation

Fausto Petrella e Vanna Berlincioni

La seduta analitica è uno dei pochi spazi sociali ancora oggi rimasti inaccessibili agli sguardi estranei. Come conseguenza di quest'ostinata riservatezza, ciò che avviene nella stanza dell'analisi è destinato a suscitare una curiosità che può essere veramente soddisfatta solo provandoci, cioè facendo l'analisi. È un noto luogo comune della fiction non soltanto cinematografica aggirare l'ostacolo, permettendo allo spettatore di penetrare in questa specie di sancta sanctorum laico, e di curiosarvi. Il racconto cinematografico realizza in questi casi una sorta di simulata profanazione dello spazio segreto dell'analisi, divulgando quanto l'autore immagina vi accada. La comédie humaine si è insomma arricchita da parecchio tempo di un nuovo spazio narrativo e di due ruoli fissi e complementari, lo psicoanalista e il paziente. Si è andato così creando un nuovo genere di racconto psicologico-sociale, che enuncia le sue verità sovente bistrattando la situazione analitica per le finalità della narrazione, inscenando nuovi intrecci di antiche trame, in chiave ora comica, ora seria e drammatica.

Un cortometraggio «clinico». Il breve film A Therapy - firmato da Roman Polanski, presentato al festival cinematografico di Cannes nel maggio 2012 e facilmente accessibile su Internet - realizza con straordinaria intelligenza questo genere di profanazione, ponendola al servizio del fenomeno effimero e importante della moda. Nasce così uno splendido frammento narrativo, pensato e realizzato con cura in ogni suo dettaglio, nell'intento finale di mostrare il pregio d'eccezione dei prodotti per l'abbigliamento di Prada, il committente del film.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.