Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To use Pocket to save bookmarks to PEP-Web articles…

PEP-Web Tip of the Day

Pocket (formerly “Read-it-later”) is an excellent third-party plugin to browsers for saving bookmarks to PEP-Web pages, and categorizing them with tags.

To save a bookmark to a PEP-Web Article:

  • Use the plugin to “Save to Pocket”
  • The article referential information is stored in Pocket, but not the content. Basically, it is a Bookmark only system.
  • You can add tags to categorize the bookmark to the article or book section.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Panizza, S. (2013). I mille volti della vitalitè. Rivista Psicoanal., 59(2):341-358.

(2013). Rivista di Psicoanalisi, 59(2):341-358

I mille volti della vitalitè Language Translation

Sandro Panizza

La vitalità non sembra essere una qualità particolarmente richiesta all'analista: né durante il training, né dopo. Piuttosto vengono guardate con attenzione altre caratteristiche: sensibilità, empatia, intuizione, comprensione, capacità di risuonare e di sintonizzarsi, autenticità, senso del limite. La vitalità appare come una qualità così composita, complessa e sfuggente, da poter sembrare scontata: un aspetto impalpabile, difficile da soppesare. Winnicott (1962) chiedeva all'analista di essere in vita, in salute e sveglio, ma intendeva qualcosa che aveva a che fare con l'attenzione e con la vigilanza. Mentre il suo accenno significativo alla vitalità, riguarda la distinzione fra «essere e fare» (1966); tra il vero sé e il falso sé (1960): solo il vero sé può sentire di esistere, di essere vivo e continuare ad essere. La vitalità, probabilmente, è una qualità che esprime la voglia di essere autenticamente vivo e di realizzarsi secondo il proprio idioma (Bollas, 1987), costi quel che costi. Si sfrangia in miriadi di attribuzioni: è una spinta alla curiosità per l'altro e per il mondo, è vivacità, entusiasmo e spontaneità che sgorgano dal proprio centro, un'apertura ai misteri che ci riserva la vita (Lopez, 1983). Nasce probabilmente da una strana alchimia: tra la spinta originaria del baby, i suoi talenti vitali e la corrispondenza sintonica e rispecchiante del caregiver, delle sue potenzialità in fieri: dal patto implicito tra il genitore «dedito» e l'illusione del baby di creare il mondo (Winnicott, 1945).

Forse il significato della vitalità potrebbe essere esteso e accostato a quello di benessere mentale, da un lato, e di creatività, dall'altro.

Benessere

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.