Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To search for text within the article you are viewing…

PEP-Web Tip of the Day

You can use the search tool of your web browser to perform an additional search within the current article (the one you are viewing). Simply press Ctrl + F on a Windows computer, or Command + F if you are using an Apple computer.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Vigna-Taglianti, M. (2013). Toy stories. L'analista infantile in gioco tra relazione e interpretazione. Rivista Psicoanal., 59(3):685-705.

(2013). Rivista di Psicoanalisi, 59(3):685-705

Toy stories. L'analista infantile in gioco tra relazione e interpretazione Language Translation

Massimo Vigna-Taglianti

La cartellina dei disegni di Luca, uno dei pazienti che ha ispirato questo lavoro.

È significativo il fatto che egli effettuò con me il suo secondo trattamento psicoanalitico

La psicoanalisi infantile: due «madrine», due mondi. L'opera di Sigmund Freud è stata così vasta da rendere conto delle diverse radici dei due principali indirizzi dottrinari che hanno dominato l'ambito della psicoanalisi infantile: da un lato quello ispirato al lavoro di Anna Freud, dall'altro quello legato alle teorie di Melanie Klein. Per comprendere pienamente il valore dell'apporto di queste due «madrine» dobbiamo integrare gli aspetti divergenti e conflittuali dei loro due approcci.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.