Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
PEP-Easy Tip: To save PEP-Easy to the home screen

PEP-Web Tip of the Day

To start PEP-Easy without first opening your browser–just as you would start a mobile app, you can save a shortcut to your home screen.

First, in Chrome or Safari, depending on your platform, open PEP-Easy from pepeasy.pep-web.org. You want to be on the default start screen, so you have a clean workspace.

Then, depending on your mobile device…follow the instructions below:

On IOS:

  1. Tap on the share icon Action navigation bar and tab bar icon
  2. In the bottom list, tap on ‘Add to home screen’
  3. In the “Add to Home” confirmation “bubble”, tap “Add”

On Android:

  1. Tap on the Chrome menu (Vertical Ellipses)
  2. Select “Add to Home Screen” from the menu

 

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

De CortiƱas, L.P. (2013). Trasformazioni del vissuto emotivo. Rivista Psicoanal., 59(3):719-736.

(2013). Rivista di Psicoanalisi, 59(3):719-736

48° Congresso IPA - Praga Affrontare il dolore Esperienza clinica e sviluppo del sapere psicoanalitico

Trasformazioni del vissuto emotivo

Lia Pistiner De Cortiñas

We are such stuff as dreams are made on and our little life is rounded with a sleep.

(Shakespeare, The Tempest)

[…] sobre a nudez forte da verdade o manto diáfano da fantasia.

(Eça de Queirós)

Ne Il piccolo principe Saint-Exupéry racconta che da bambino fece un disegno di animali selvatici. Quando lo mostrò ai «grandi», indagando se fossero spaventati, non capirono e gli consigliarono di dedicarsi a cose più serie. Seguendo quel consiglio, divenne pilota. Ritrovandosi solo nel deserto, dopo essersi schiantato al suolo con il suo aereo, attinse alla sua immaginazione e diede vita al Piccolo Principe. Il «Piccolo Principe» lo invitò a disegnare una pecora. Nessun disegno però lo soddisfaceva, finché non abbozzò una scatola, affermando che la pecora era al suo interno. Riuscì così a costruire un mezzo di comunicazione con il Piccolo Principe e un contenitore per i suoi «sogni». In questo articolo si intende trattare lo sviluppo di un contenitore per tutto ciò che si declina in seduta e per la produzione di trasformazioni di vissuti emotivi indigeriti in «pensieri-del-sogno», nel caso di pazienti con disturbi della simbolizzazione. Questa storia è un modello per riflettere su come creare, nella nostra pratica clinica, uno spazio per la realtà psichica.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.