Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To zoom in or out on PEP-Web…

PEP-Web Tip of the Day

Are you having difficulty reading an article due its font size? In order to make the content on PEP-Web larger (zoom in), press Ctrl (on Windows) or ⌘Command (on the Mac) and the plus sign (+). Press Ctrl (on Windows) or ⌘Command (on the Mac) and the minus sign (-) to make the content smaller (zoom out). To go back to 100% size (normal size), press Ctrl (⌘Command on the Mac) + 0 (the number 0).

Another way on Windows: Hold the Ctrl key and scroll the mouse wheel up or down to zoom in and out (respectively) of the webpage. Laptop users may use two fingers and separate them or bring them together while pressing the mouse track pad.

Safari users: You can also improve the readability of you browser when using Safari, with the Reader Mode: Go to PEP-Web. Right-click the URL box and select Settings for This Website, or go to Safari > Settings for This Website. A large pop-up will appear underneath the URL box. Look for the header that reads, “When visiting this website.” If you want Reader mode to always work on this site, check the box for “Use Reader when available.”

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Freer, P. (2013). Le figure del vuoto. I simboli della contemporaneità: anoressie, bulimie, depressioni e dintorni; Luigi Rinaldi, Maria Stanzione (a cura di); Roma, Borla, Quaderni del Centro Napoletano di Psicoanalisi, 2012, pagine 192, € 25,00. Rivista Psicoanal., 59(3):779-786.

(2013). Rivista di Psicoanalisi, 59(3):779-786

Le figure del vuoto. I simboli della contemporaneità: anoressie, bulimie, depressioni e dintorni; Luigi Rinaldi, Maria Stanzione (a cura di); Roma, Borla, Quaderni del Centro Napoletano di Psicoanalisi, 2012, pagine 192, € 25,00

Review by:
Paola Freer

Il presente volume raccoglie ricchi ed eterogenei contributi presentati al Convegno «Le figure del vuoto e i sintomi della contemporaneità», organizzato a Napoli nel novembre 2011 dal Centro Napoletano di Psicoanalisi. Nell'impossibilità di esaurire tutto il testo mi limiterò ad accennare solo ad alcune tra le numerose suggestioni che offre. Come sottolineano i curatori nell'Introduzione, viene posta la questione del modo in cui i mutamenti sociali e culturali, che propongono nuovi «valori» fittizi, agiscano modificando la clinica ed indirizzandola verso una fenomenologia «arappresentazionale»: caratteristica di patologie quali l'anoressia, la bulimia, le dipendenze, la depressione.

Nella relazione introduttiva Luigi Rinaldi si sofferma su quei pazienti in cui «l'assenza dello sguardo riflettente materno ha prodotto un vuoto al posto della rappresentazione della propria immagine» (18) e il venir meno della rěverie materna ha impedito lo sviluppo della simbolizzazione, laddove il simbolo è frutto dell'atto creativo volto a recuperare un oggetto assente. Si costituisce così una cornice vuota dove domina uno spazio vuoto nel luogo in cui avrebbe potuto collocarsi l'Io.

Luchetti riprende più oltre il concetto di melanconia, come «patologia dell'autoritratto»: qui l'oggetto si è dileguato, sottraendosi all'investimento dell'Io nascente: l'oggetto è un disertore del campo del desiderio, dove l'Io era stato appena introdotto. Pertanto l'introduzione al desiderio si è rivelata una «seduzione al niente». In questi casi l'identificazione avviene con ciò che resta dopo la diserzione, cioè «una cornice svuotata dal puntello del desiderio dell'altro […] identificazione che si esprime nell'affermazione del niente che struttura integralmente il discorso melanconico» (161). La forma vuota dell'Io diviene l'unica possibilità di sopravvivere, consentendo una qualche possibilità di legame narcisistico.

Conrotto,

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2020, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.