Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To suggest new content…

PEP-Web Tip of the Day

Help us improve PEP Web. If you would like to suggest new content, click here and fill in the form with your ideas!

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Caruso, P. (1968). intervista con Jacques Lacan. Psicoter. Sci. Um., 2(6):1-10.

(1968). Psicoterapia e Scienze Umane, 2(6):1-10

intervista con Jacques Lacan

Paolo Caruso

Circa un anno fa, usciva nelle librerie parigine la raccolta degli Ecrits di Jacques Lacan: un volumone di ben 900 pagine, che inaugurava, nelle Ed. du Seuil, una nuova collana psicoanalitica, «Le champ freudien». L'avvenimento editoriale ebbe su tutta la stampa francese un rilievo enorme. Trovandomi allora a Parigi, ho colto l'occasione per incontrarmi con Lacan, ed intervistarlo molto lungamente.

Jacques Lacan occupa un posto unico nel movimento psicoanalitico mondiale, e da molti è addirittura ritenuto il più importante psicoanalista vivente, benché non sia stato ammesso a far parte della Società Psicoanalitica Internazionale (tale eterodossia, peraltro, gli viene spesso ascritta a titolo di merito, come patente di non conformismo). In Francia è ormai da anni considerato un maestro di pensiero, alla stregua di un Sartre, o di un Lévi-Strauss, dei quali d'altronde è coetaneo; e, insieme a Lévi-Strauss, è il principale esponente del movimento strutturalista promosso da Roman Jakobson.

Come studioso, Lacan è sulla breccia da trent'anni, e da trent'anni svolge un'attività infaticabile: sul piano clinico-terapeutico, ma anche nell'insegnamento superiore, come direttore di una équipe di ricerca sperimentale, e infine come pubblicista e conferenziere.

Eppure, sino a un anno fa, Lacan non aveva pubblicato nemmeno un libro. I suoi testi erano in certi casi introvabili, o addirittura inediti; così finivano per circolare quasi esclusivamente all'interno di élite culturali ristrette, dando luogo a una forma di snobismo come ce ne sono tante.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.