Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To copy parts of an article…

PEP-Web Tip of the Day

To copy a phrase, paragraph, or large section of an article, highlight the text with the mouse and press Ctrl + C. Then to paste it, go to your text editor and press Ctrl + V.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Bacciagaluppi, M. (1968). psicoterapia e contestazione. Psicoter. Sci. Um., 2(7):5-7.

(1968). Psicoterapia e Scienze Umane, 2(7):5-7

psicoterapia e contestazione

Marco Bacciagaluppi

In una fase in cui anche in Italia comincia ad affermarsi la prassi professionale della psicoterapia e, come è attestato anche da questa rivista, cominciano a svilupparsi attorno ad essa delle discussioni teoriche, mi sembra importante che si cerchi di chiarire il significato di questa attività per influire sulla direzione che essa può prendere nel nostro paese. In un articolo da me pubblicato nel primo numero di questa rivista, in cui invitavo ad un dibattito sul problema dell'ideologia in psicoterapia, le citazioni da Freud dimostravano come egli fosse consapevole delle potenzialità rivoluzionarie della psicoanalisi ma esitasse a trarne tutte le conseguenze. Il suo atteggiamento conservatore si è accentuato col pessimismo delle ultime opere; come dice Lukàcs in Storia e coscienza di classe: «Il pessimismo … eterna lo stato presente, rappresentandolo come un limite invalicabile dell'evoluzione umana»; mentre Wilhelm Reich, nella Rivoluzione sessuale, dice: «È difficile smascherare questo ingenuo biologismo meccanicistico, perché ha una funzione ben definita nella nostra società: sposta il problema dal campo sociologico a quello biologico, nel quale non è possibile intervenire.» Rifiutando il biologismo conservatore di Freud e mettendo in evidenza l'aspetto interpersonale dei disturbi psichici, attraverso molte osservazioni empiriche sulla reale struttura oppressiva della famiglia, i neofreudiani americani hanno aperto la porta alla comprensione dell'origine sociale, mediata dalla famiglia, dei disturbi psichici.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.