Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To sort articles by author…

PEP-Web Tip of the Day

While performing a search, you can sort the articles by Author in the Search section. This will rearrange the results of your search alphabetically according to the author’s surname. This feature is useful to quickly locate the work of a specific author.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Bertacchini, P.A. (1968). il territorio nel comportamento sociale dei vertebrati. Psicoter. Sci. Um., 2(7):16-21.

(1968). Psicoterapia e Scienze Umane, 2(7):16-21

il territorio nel comportamento sociale dei vertebrati

Pier Augusto Bertacchini

Introduzione

Quando Virgilio nelle Georgiche afferma che nell'alveare delle api da miele, si rivela l'azione di una « mens omnibus una » noi abbiamo in sintesi la concezione degli antichi sul comportamento sociale degli animali. Una concezione limitata, derivante da una conoscenza altrettanto limitata, poichè l'attenzione degli antichi si limitava in genere agli stati ben organizzati, ordinati e produttivi degli insetti sociali. Il comportamento di questi animali si prestava a fornire esempi per le teorie filosofiche, già formulate al di fuori e al di sopra dell'osservazione comportamentale.

La tendenza a proiettare nel comportamento sociale animale caratteristiche culturali umane rimase più o meno radicata nella cultura medievale, per lo meno fino a quando non si scoperse che il cosidetto « re » delle api era una « regina » e che i cosidetti « soldati » erano delle « operaie ». A questo punto la società delle api tanto esaltata in precedenza, apparve un grave insulto alla struttura patriarcale della società umana e fu dimenticata.

In epoca moderna poi trovò più credito l'opposta concezione di tipo idealistico di dicotomizzare il comportamento in due « nature »: una umana e un'altra animale. Per questo punto di vista il comportamento sociale dell'uomo sarebbe unicamente un prodotto storico-culturale.

Ortega y Gasset sostiene che « l'uomo non ha natura, ciò che ha è storia ».

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.