Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To print an article…

PEP-Web Tip of the Day

To print an article, click on the small Printer Icon located at the top right corner of the page, or by pressing Ctrl + P. Remember, PEP-Web content is copyright.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

(1970). rapporto su una classe differenziale. Psicoter. Sci. Um., 4(15-16):49-54.

(1970). Psicoterapia e Scienze Umane, 4(15-16):49-54

rapporto su una classe differenziale

Premessa

Queste note redatte dagli insegnanti di una classe differenziale e da uno psicoterapeuta sono il frutto di una serie di incontri protrattisi per circa tre mesi durante i quali si è cercato di approfondire i problemi delle classi differenziali partendo dalla esperienza diretta nella Scuola Media. Esse non rappresentano nulla di conclusivo, ma nonostante certe contraddizioni — che riguardano specialmente le divergenze in seno al gruppo di lavoro sulla valutazione politica da dare alla sperimentazione in corso, e lo oscillare tra riferimenti alla nostra scuola e aspetti generali della scuola italiana — intendono apportare un contributo a questo problema che va assumendo dimensioni sempre più estese in Italia, e intendono essere l'inizio di una discussione che si spera di poter continuare l'anno prossimo estendendola a tutti gli insegnanti della scuola.

Il lavoro è così suddiviso:

1)   Relazione degli insegnanti di lettere, matematica e osservazioni scientifiche, e disegno, centrate specialmente sugli aspetti culturali. (Aspetto culturale)

2)   Esame dei vissuti degli insegnanti e degli alunni della classe differenziale con ipotesi psicologiche sulle loro dinamiche. (Aspetto psicologico)

3)   Considerazioni politiche sul significato delle classi differenziali. (Aspetto politico)

4)   Conclusione.

1). ASPETTO CULTURALE

A) Relazione dell'insegnante di lettere

Il nuovo indirizzo psicopedagogico, basato sull'attivismo e sulla concezione dell'autonomia dell'individuo, considera il ciclo scolastico una componente essenziale per lo sviluppo armonico della personalità, e la funzione della scuola, quindi, essenzialmente formativa.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.