Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To receive notifications about new content…

PEP-Web Tip of the Day

Want to receive notifications about new content in PEP Web? For more information about this feature, click here

To sign up to PEP Web Alert for weekly emails with new content updates click click here.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Padovani, C. (1971). il cibo duro. Psicoter. Sci. Um., 5(2):25-33.

(1971). Psicoterapia e Scienze Umane, 5(2):25-33

il cibo duro

Cesare Padovani

Ipotesi per una lettura critica della storia e delle nostre eredità latenti

« … sono un Edipo mancato, non ho ucciso mio padre… non ho voluto uccidere mio padre… sono il vostro servo, vi lecco i piedi… sono nato per questo. »

Se noi paragoniamo la vita di un bambino, dalla sua nascita sino all'età in cui inizia l'adolescenza, alla nascita e crescita di una società, troveremo molti paralleli e interessanti rapporti che ci permettono una maggiore chiarificazione in sede antropologica.

Questo procedimento si chiama anche parallelo onto - filogenetico (1).

E veniamo ad alcune considerazioni generali che possono offrirci un metodo (uno dei tanti) per interpretare e per capire la realtà in cui ci troviamo inseriti. E' opinione ormai scontata dalla psicologia moderna (a prescindere anche dall'impostazione ideologica) che l'individuo, dalla nascita in poi, subisce una serie di traumi in conseguenza al tipo di rapporto instaurato, che inevitabilmente — o poco o molto — influiranno e sul carattere e sulle reazioni ai confronti-scontri con la realtà, di modo che questo può ritardare lo sviluppo del senso critico.

Una delle prime manifestazioni del bambino, nel mondo che ancora ritiene parte di se stesso (egocentrismo biopsichico), è quella di considerare la madre come ente protettore assoluto, per cui tutto ciò che accade di piacevole o spiacevole è immediatamente trasferito a questo involucro-protettore (la madre) come per delegargli ogni responsabilità emotiva.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.