Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To use Evernote for note taking…

PEP-Web Tip of the Day

Evernote is a general note taking application that integrates with your browser. You can use it to save entire articles, bookmark articles, take notes, and more. It comes in both a free version which has limited synchronization capabilities, and also a subscription version, which raises that limit. You can download Evernote for your computer here. It can be used online, and there’s an app for it as well.

Some of the things you can do with Evernote:

  • Save search-result lists
  • Save complete articles
  • Save bookmarks to articles

 

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Cremerius, J. (1971). il silenzio dell'analista. Psicoter. Sci. Um., 5(4):12-18.

(1971). Psicoterapia e Scienze Umane, 5(4):12-18

il silenzio dell'analista

J. Cremerius

Introduzione

Quando si formulano oggi delle considerazioni in merito al silenzio dell'analista, non è necessario riportarsi alle vecchie controversie, inerenti il tacere ed il parlare, che hanno cimentato gli analisti in accalorate discussioni per un decennio .

Giusta o falsa, una tecnica analitica non può venir giudicata dal fatto di parlare più o meno. Questo criterio non porta molto lontano. Infatti, Reik muove rimproveri agli analisti nell'anno 1926, cioè sette anni prima che comparisse l'opera di Reich, Charakteranalyse: « È stato tanto discusso in merito all'esprimersi nell'analisi, che si è completamente trascurato l'efficacia spirituale del tacere » (55). Altri analisti, per contro, parlano dell'errore che commette l'analista quando egli, mediante le sue interpretazioni, non organizza il processo analitico in maniera sistematica fin dal principio (Reich); oppure del fatto che il costante silenzio null'altro sia che espressione della « disperazione » (Glover). Queste controversie si sono rese possibili in quanto in entrambi gli indirizzi non si vedeva che qui era presente un contrasto solo apparente: né il tacere è passivo, né il parlare è attivo (l'uno dei punti del conflitto) né l'analista che sta in silenzio adempie alla rappresentazione ideale della tela bianca sulla quale il paziente si proietta come in una diapositiva , né l'analista che si esprime fa una terapia educativa, oppure, di più, una terapia di suggestione (l'altro punto del conflitto).

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.