Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
PEP-Easy Tip: To save PEP-Easy to the home screen

PEP-Web Tip of the Day

To start PEP-Easy without first opening your browser–just as you would start a mobile app, you can save a shortcut to your home screen.

First, in Chrome or Safari, depending on your platform, open PEP-Easy from pepeasy.pep-web.org. You want to be on the default start screen, so you have a clean workspace.

Then, depending on your mobile device…follow the instructions below:

On IOS:

  1. Tap on the share icon Action navigation bar and tab bar icon
  2. In the bottom list, tap on ‘Add to home screen’
  3. In the “Add to Home” confirmation “bubble”, tap “Add”

On Android:

  1. Tap on the Chrome menu (Vertical Ellipses)
  2. Select “Add to Home Screen” from the menu

 

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Jaques, E. (1972). tesi sul lavoro e la creatività. Psicoter. Sci. Um., 6(3-4):17-24.

(1972). Psicoterapia e Scienze Umane, 6(3-4):17-24

tesi sul lavoro e la creatività

E. Jaques

Premesa del curatore

Questo scritto di E. Jaques è tratto da « Work, Creativity and Social Justice » (Heinemann, Londra 1970). Le tesi illustrate — apparentemente semplici — sono in realtà tutt'altro che facili da intendere e da assimilare. Richiedono una conoscenza preventiva della teoria che sta alla base della socio-analisi e degli apporti più originali della scuola psicoanalitica che si richiama a Melania Klein.

Circa il primo aspetto può aiutare l'intelligenza del testo la definizione che Jaques dà del lavoro (o dei compiti realistici che ogni gruppo di lavoro si pone): « Esercizio di discrezionalità nell'ambito di limiti prescritti ». L'esercizio di questa discrezionalità (o autonomia, o responsabilità di scelta) comporta necessariamente un'esperienza di ansia che rimobilita — sul piano emotivo profondo — la vicenda primaria, originaria del bambino lasciato solo, abbandonato dal suo oggeto d'amore (alias madre); abbandono che può assumere una doppia tonalità: persecutoria (« è la madre che mi fa male ») o depressiva (« sono stato io a danneggiare mia madre con i miei attacchi distruttivi-»). L'insorgere dell'ansia determina l'insorgere di difese, tanto più forti e massicce quanto più l'ansia risulta intollerabile. In questi termini — anche se molto sbrigativi — diventa ora più chiara la tesi-chiave n.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.