Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To view citations for the most cited journals…

PEP-Web Tip of the Day

Statistics of the number of citations for the Most Cited Journal Articles on PEP Web can be reviewed by clicking on the “See full statistics…” link located at the end of the Most Cited Journal Articles list in the PEP tab.

 

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Gualandri, E. Muggia, E. Zorini, E.O. Schweizer, C. (1983). AUTOMAZIONE E SALUTE MENTALE. MATERIALI DA UN CORSO MONOGRAFICO « 150 ORE ». Psicoter. Sci. Um., 17(1):101-126.

(1983). Psicoterapia e Scienze Umane, 17(1):101-126

AUTOMAZIONE E SALUTE MENTALE. MATERIALI DA UN CORSO MONOGRAFICO « 150 ORE »

Emanuele Gualandri, Ernesto Muggia, Eugenia Omodei Zorini e Caterina Schweizer

Introduzione

Il materiale che portiamo in questo intervento è ricavato da due corsi monografici 150 ore finanziati dalla Regione Lombardia e patrocinati dal Cedos, Centro di documentazione e ricerca delle Confederazioni sindacali Cgil, Cisl, Uil. I corsi si ponevano l'obiettivo di una indagine preliminare sulle conseguenze per la salute mentale dei lavoratori in seguito alle innovazioni tecnologiche. Si pone infatti il problema di un intervento preventivo che permetta di influire sulle scelte stesse di progettazione del modello organizzativo, che tenga conto adeguatamente del fattore umano subordinando ad esso il dato tecnologico e organizzativo.

Nello studio dei fattori di nocività legati all'ambiente di lavoro, si cerca di approfondire la conoscenza di quelli che nella medicina del lavoro vengono classificati come appartenenti al IV Gruppo (A). In tutti i paesi industrialmente avanzati siamo in presenza di trasformazioni tecnologiche ed organizzative che interessano un numero altissimo e continuamente crescente di lavoratori (B). È convinzione molto diffusa che le nuove tecnologie per il trattamento automatico delle informazioni, progettate e applicate secondo gli schemi di organizzazione aziendale oggi dominanti nei sistemi industriali, permettano una spaccatura delle funzioni lavorative tradizionali dei tecnici e degli impiegati consentendo la creazione di una minoranza di nuove mansioni qualificate e una maggioranza di funzioni ripetitive e dequalificate. La divaricazione tra lavoratori qualificati e lavoratori dequalicati si estende quindi anche ai tecnici e agli impiegati. Così si esprime una partecipante al corso: « Noi siamo dequalificate; avevamo molti lavori: rapporti con le scuole, con i magazzini, con i clienti. Per le decisioni importanti andavamo dal direttore importante, non c'erano categorie di mezzo.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2019, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.