Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To sort articles by sourceā€¦

PEP-Web Tip of the Day

After you perform a search, you can sort the articles by Source. This will rearrange the results of your search, displaying articles according to their appearance in journals and books. This feature is useful for tracing psychoanalytic concepts in a specific psychoanalytic tradition.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Benedetti, G. (1983). ILLUMINAZIONI DELLA CONDIZIONE UMANA NELL'INCONTRO CON IL PAZIENTE PSICOTICO. Psicoter. Sci. Um., 17(2):29-40.

(1983). Psicoterapia e Scienze Umane, 17(2):29-40

ILLUMINAZIONI DELLA CONDIZIONE UMANA NELL'INCONTRO CON IL PAZIENTE PSICOTICO

Gaetano Benedetti

1. Presentare ad esperti di psicopatologia queste riflessioni sulle « illuminazioni della condizione umana nell'incontro con il paziente psicotico » può sembrare paradossale o retorico. Non è un paradosso che proprio dal « peggiore dei mondi impossibili » qual'è l'universo schizofrenico possa venire un aumento di conoscenza del modo di essere uomini, ordinato dal lume della ragione? Non suona forse retorico parlare con buoni sentimenti del malato psicotico grave, dopo che la rivoluzione culturale del '68 ha riscattato la malattia mentale dal chiuso protetto del sapere psichiatrico e delle istituzioni manicomiali? Dopo che ha restituito e imposto alle comunità, volenti o nolenti, proprio quei malati che sono il concentrato di tutti quei comportamenti che un ordinato vivere civile non può tollerare? Ma contro ogni paradosso e retorica benevolenza sta la nostra testimonianza di terapeuta, che, con un relativo scarso numero di pazienti gravi, affronta il tentativo straziante e solidale di penetrare in quel terribile « al di là » che è il mondo dello schizofrenico.

La psicoterapia in genere e in particolare quella del paziente psicotico, di cui si occupa la presente trattazione, è, da un canto, un approccio « tecnico » ad un soggetto psicopatologico, che va confrontato con particolari aspetti della relazione umana, divenuta appunto terapeutica, affinché in essi egli scopra nuovi aspetti di se stesso e del mondo; ma essa è anche, d'altro canto, per noi, un'esperienza speculare di quelle modalità relazionali con cui confrontiamo il nostro paziente; e perciò una nuova scoperta di noi stessi e del mondo nel riflesso dell'incontro con lui.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.