Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To view citations for the most cited journals…

PEP-Web Tip of the Day

Statistics of the number of citations for the Most Cited Journal Articles on PEP Web can be reviewed by clicking on the “See full statistics…” link located at the end of the Most Cited Journal Articles list in the PEP tab.

 

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Gosso, S. (1983). PER UN'ETICA FEMMINILE. Psicoter. Sci. Um., 17(2):81-104.

(1983). Psicoterapia e Scienze Umane, 17(2):81-104

PER UN'ETICA FEMMINILE

Sandra Gosso

« Quando l'uomo non adempie la legge dell'aspirazione all'idea, cioè non porta con amore il proprio io in sacrificio agli uomini o ad un altro essere (io e Maša) egli soffre e chiama questo peccato. E così l'uomo ininterrottamente deve sentire la sofferenza, che è controbilanciata dal paradisiaco adempimento del precetto, cioè dal sacrificio. Questo è il contrappasso terreno. Altrimenti la terra sarebbe stata inconcepibile… ».

Dostojevskij

1. Due storie bibliche

La bella introduzione di Alessandra Bocchetti (1) ai seminari tenuti presso il Centro Culturale Virginia Woolf di Roma pone al centro del discorso sulla maternità il famoso apologo del giudizio di Salomone. A Salomone si presentano due madri che reclamano come proprio uno stesso figlio. « Dividete in due il bambino vivo e datene metà all'una e metà all'altra »: questo il noto ordine del re. Il testo biblico continua: « Allora la donna di cui era il bambino vivo, sentendosi commuovere fin nel più intimo delle viscere verso il suo figlio, disse al re: « No, no, per pietà, mio signore, date pure a lei il bambino vivo, ma non l'uccidete! ». L'altra invece insisteva: « Non deve toccare né a te, né a me: sia diviso ». Ma il re pronunziò la sentenza dicendo: « Date il bambino vivo alla prima senza ucciderlo, perché quella è sua madre » (2).

La menzogna della madre sta a testimoniare, secondo la Bocchetti, di un rapporto « ambiguo » o « ironico » nei confronti della verità del linguaggio; un'ironia, un'ambiguità che sarebbero proprie di ogni maternità, reale o anche solo potenziale, in quanto ogni donna è potenzialmente madre, ha iscritta nel suo corpo la maternità. La donna è, in tal modo, aperta dalla maternità ad una lettura critica, demistificata del reale, che pone al centro una concretezza indiscutibile, la vita del figlio.

La

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.