Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: Books are sorted alphabetically…

PEP-Web Tip of the Day

The list of books available on PEP Web is sorted alphabetically, with the exception of Freud’s Collected Works, Glossaries, and Dictionaries. You can find this list in the Books Section.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Bacchini, D. (1984). Chiozza L.A., Cuerpo, afecto y lenguage. Psicoanalisis y enfermedad somatica, Buenos Aires, 1976, trad. it. Corpo, affetto e linguaggio, Loescher, Torino, 1981.Popper K., The Self and Its brain, London, 1977, vol. I, trad. it. Popper/Eccles, L'Io e il suo cervello, vol. I (materia, coscienza, cultura), Armando, Roma, 1981.. Psicoter. Sci. Um., 18(1):123-128.

(1984). Psicoterapia e Scienze Umane, 18(1):123-128

Chiozza L.A., Cuerpo, afecto y lenguage. Psicoanalisis y enfermedad somatica, Buenos Aires, 1976, trad. it. Corpo, affetto e linguaggio, Loescher, Torino, 1981.Popper K., The Self and Its brain, London, 1977, vol. I, trad. it. Popper/Eccles, L'Io e il suo cervello, vol. I (materia, coscienza, cultura), Armando, Roma, 1981.

Review by:
Dario Bacchini

Cercherò di enucleare, partendo dall'analisi critica di questi due testi, alcuni fra i problemi relativi allo studio dei fenomeni mente-corpo, argomento che costituisce l'oggetto dei due testi sopra citati.

Lo studio del rapporto mente-corpo assume oggi un ruolo centrale, sia come problematica di natura teorica ed epistemologica, sia nella pratica terapeutica psicoanalitica. È importante notare, come le prospettive diverse in cui si muovono i due autori — Popper delinea un modello interazionista, mentre Chiozza propone una ipotesi dichiaratamente monista — siano complementari ai fini di un più articolato approccio al problema.

Due sistemi di sapere diversi possono infatti convivere l'uno accanto all'altro, dal momento che la ricerca della verità oggettiva nel processo conoscitivo, è un mito che la moderna epistemologia ha abbandonato da tempo, così come l'ideale di un unico modello di ragione, totalizzante, onnicomprensivo dei fenomeni del «reale» . Tale modello di critica razionale mostra, come la dispersione, la inconciliabilità ed il confronto tra i diversi sistemi di sapere, e fra gli «oggetti» che questi insieme hanno costruito siano la loro caratteristica dominante. La «precarietà» è sottofondo essenziale e non limitante degli attuali modelli di conoscenza, in cui scompare il riferimento ad un oggetto «statico» e «realistico», aprioristicamente dato.

In

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.