Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To save a shortcut to an article to your desktop…

PEP-Web Tip of the Day

The way you save a shortcut to an article on your desktop depends on what internet browser (and device) you are using.

  • Safari
  • Chrome
  • Internet Explorer
  • Opera

 

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Lai, G. (1984). LAMBRUSCO E DSM III. Psicoter. Sci. Um., 18(2):63-69.

(1984). Psicoterapia e Scienze Umane, 18(2):63-69

LAMBRUSCO E DSM III

Giampaolo Lai

E' sempre emozionante osservare gli scambi internazionali. Se ne possono trarre valide inferenze sull'andamento della bilancia dei pagamenti. In questi ultimi tempi, ad esempio, esportiamo negli Stati Uniti massicce quantità di Lambrusco. In cambio, parallelamente, importiamo dall'America il DSM III. Difficile dire, senza un preliminare studio approfondito, chi sia avvantaggiato nello scambio. l'esportazione del Lambrusco, C'è da scommetterci, farà contente molte persone. Intanto, tutti gli americani che decideranno di sostituire un barattolo di Coca Cola con un bicchiere di rosso. E poi, forse, anche i produttori della Bassa, se qualche dollaro residuo finirà nelle loro tasche. l'importazione di DSM III richiede una valutazione più sottile dei vari fattori in gioco, per stabilire se e quante e quali persone può fare felici. Propedeutica ad ogni futura valutazione del genere, è evidentemente una risposta digitale a ciascuna delle seguenti domande: Che cos'è? Che scopo ha? A cosa serve? A chi serve? Cosa ne sarà?

1.   Che cos'è il DSM III? Il DSM III è prima di tutto una sigla. Proprio come si direbbe DOC, invece di dire tutto intero Denominazione di origine controllata, si dice DSM III, invece di dire Manuale diagnostico statistico dei disturbi mentali, terza edizione. Il DSM III, nella sua terra di origine, gli Stati Uniti appunto, viene dopo il DSM II, il quale a sua volta viene dopo il DSM I.

Il DSM I fu elaborato dal primo comitato sulla nomenclatura e la statistica della Associazione psichiatrica americana, in una serie di riunioni tra il 1945 e il 1951, a cui partecipavano i più bei nomi della psichiatria americana.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.