Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To review an author’s works published in PEP-Web…

PEP-Web Tip of the Day

The Author Section is a useful way to review an author’s works published in PEP-Web. It is ordered alphabetically by the Author’s surname. After clicking the matching letter, search for the author’s full name.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Melega, V. Neri, G. (1984). OSSERVAZIONI SULL'ARTICOLO DI O. KERNBERG «L'INTERVISTA STRUTTURALE». Psicoter. Sci. Um., 18(3):122-127.

(1984). Psicoterapia e Scienze Umane, 18(3):122-127

OSSERVAZIONI SULL'ARTICOLO DI O. KERNBERG «L'INTERVISTA STRUTTURALE»

Vittorio Melega e Giovanni Neri

L'intervista strutturale proposta da Otto Kernberg (v. Psicot e s.u., 4, '83) si presenta come il tentativo di concettualizzare sul piano teorico e rendere applicabile, sul piano operativo, il punto di vista psicoanalitico in un primo coloquio psichiatrico. Si propone quindi come strumento di diagnosi differenziale al fine di indicare trattamenti specifici e valutazioni prognostiche. L'aspetto più interessante di questa operazione a nostro parere, riguarda l'ambizione esplicitata direttamente dall'autore di proporre l'intervista strutturale non già come il compendio delle raccomandazioni cliniche suggerite dall'esperienza di un abile psichiatra-psicoanalista; ma come vero e proprio strumento nuovo che permetterebbe in quanto tale di aumentare la sensibilità dell'intervistatore fin dal primo colloquio.

In questo senso la domanda centrale è se l'intervista strutturale garantisca la possibilità di cogliere elementi di conoscenza maggiori e/o diversi rispetto ad una intervista tradizionale fondata essenzialmente sulla descrizione di comportamenti presi come sintomatici. Schematicamente tale pratica si fonda sul metodo della osservazione semplice da parte di un intervistatore «neutro» che registra fatti, comportamenti e caratteristiche del paziente, catalogandoli in gruppi come espressione fenomenica di una patologia psichiatrica sottostante, sulla cui natura formula ipotesi fondate su un modello del funzionamento dell'uomo normale e patologico. E’ lecito quindi domandarsi se dal punto di vista esclusivamente concettuale l'intervista proposta da Kernberg rappresenti una svolta significativa per utilizzare nel primo colloquio la complessa e per certi versi rigorosa sintassi psicoanalitica.

Uno

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.