Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To access “The Standard Edition” of Freud’s work…

PEP-Web Tip of the Day

You can directly access Strachey’s The Standard Edition of the Complete Psychological Works of Sigmund Freud through the Books tab on the left side of the PEP-Web screen.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Lavanchy, P. (1987). Il lupo perde il pelo ma non il vizio: Alfredo Berlendis, (1985) La gioia sessuale: frutto proibito? La risposta della Bibbia, delle Chiese e della società. Torino, Claudiana Editrice, lit. 12.500.. Psicoter. Sci. Um., 21(1):89-94.

(1987). Psicoterapia e Scienze Umane, 21(1):89-94

RECENSIONI

Il lupo perde il pelo ma non il vizio: Alfredo Berlendis, (1985) La gioia sessuale: frutto proibito? La risposta della Bibbia, delle Chiese e della società. Torino, Claudiana Editrice, lit. 12.500.

Review by:
Pierrette Lavanchy

L'evoluzione del costume sessuale in direzione di una maggiore libertà, favorita dai mutamenti socioeconomici, dalla diffusione dei contraccettivi orali, da varie istanze emancipatorie presenti nella nostra cultura, ha aperto una serie di questioni in materia di etica. Se da una parte può condurre al rigetto puro e semplice di proibizioni e di limitazioni che in precedenza avevano forza di legge, dall'altra invita ad interrogarsi sul significato delle norme etiche relative alla sessualità e sui motivi della loro «presa» psicologica. L'interesse crescente per il problema dei fondamenti dell'etica sessuale è testimoniato dal numero delle pubblicazioni filosofiche, antropologiche, storiche, uscite recentemente, che esaminano le condotte sessuali e cercano di rintracciare l'origine delle norme che le regolano in diverse società o in diversi periodi della storia. Gli studi di Foucault, di Duby, del gruppo delle «Annales» tendono ad accreditare una concezione relativistica della morale, considerata come un insieme di prescrizioni dettate da necessità sociali, politiche, economiche, storiche, trasmesse con l'educazione, diverse da cultura a cultura e modificabili nel tempo in funzione della modificazione dei fattori da cui dipendono. Agli esponenti del relativismo si contrappongono gli esponenti di una visione universalistica della morale, per i quali le asserzioni etiche hanno un valore transculturale e sono soggette alla logica del vero o falso, essendo fondate cognitivamente sia, per alcuni, su base intuitiva, sia, per altri, in forza di una definizione del bene in termini naturalistici (felicità, utilità, ecc) o in termini metafisici (volontà di Dio, meta dell'Evoluzione, ecc.).

Il libro di Alfredo Berlendis, La gioia sessuale: frutto proibito? La risposta della Bibbia, delle Chiese e della società, si situa all'intersezione di queste due direttrici di pensiero. L'autore, teologo protestante, pastore della Chiesa evangelica valdese, si pone il problema di «ricomprendere il senso del comportamento sessuale, in una visione di fede, nel quadro della nostra cultura» (p. 18).

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.