Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To contact support with questions…

PEP-Web Tip of the Day

You can always contact us directly by sending an email to support@p-e-p.org.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Conci, M. (1987). Russel Jacoby, 1983, The Repression of Psychoanalysis. Otto Fenichel and the Political Freudians, New York: Basic Books, pagine 163 .. Psicoter. Sci. Um., 21(2):103-111.

(1987). Psicoterapia e Scienze Umane, 21(2):103-111

Russel Jacoby, 1983, The Repression of Psychoanalysis. Otto Fenichel and the Political Freudians, New York: Basic Books, pagine 163 .

Review by:
Marco Conci

Con questo libro — che non ha ancora trovato un editore in Italia — R. Jacoby porta avanti l'originale lavoro di ricerca e critica storica sviluppato in Social Amnesia. A Critique of Contemporary Psychology from Adler to Laing (Beacon Press, 1975), pubblicato nel 1978 dalle Edizioni di Comunità. In esso l'autore ripercorreva le tappe della ”rimozione del pensiero critico”, e caratterizzava la condizione di ”amnesia sociale” che ne risulta; ciò che era noto a Freud, argomentava Jacobi, e tenuto presente solo per metà dai neo-freudiani è completamente ignoto agli psicologi contemporanei. Da qui dunque la nascita di una ”psicologia conformista”, con esplicito riferimento ad autori quali G. Allport, A. Maslow e R. May. Identica parabola è però presente all'interno dello stesso movimento psicoanalitico: è questo il dramma, ben più grave, di cui questo secondo libro si occupa. ”L'edificio della psicoanalisi — scrive Jacobi a pagina 11 — riposa sulla rimozione del suo stesso passato”.

In particolare, la tesi che l'autore tematizza è la seguente: ”la rimozione dell'orientamento dei freudiani politicamente impegnati e la rimozione della psicoanalisi sono due facce della stessa medaglia” (p. 10). Come infatti vedremo, lo scopo che Otto Fenichel ed il suo gruppo (un gruppo segreto!) si posero dopo l'avvento del nazismo al potere fu quello di salvaguardare la fisionomia della psicoanalisi classica ed il suo spessore meta-terapeutico; nemmeno la successiva emigrazione negli Stati Uniti intaccò la loro coerenza con tale impostazione, al punto che essi vennero a trovarsi in rotta sia con la scuola ortodossa che con quella revisionista, e persero la loro battaglia.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.