Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To search for a specific phrase…

PEP-Web Tip of the Day

Did you write an article’s title and the article did not appear in the search results? Or do you want to find a specific phrase within the article? Go to the Search section and write the title or phrase surrounded by quotations marks in the “Search for Words or Phrases in Context” area.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Migone, P. (1987). Piero De Giacomo, Sistemi finiti e interazioni infinite. Milano: Franco Angeli, 1986, 41 fig., 220 pp., L. 20.000.. Psicoter. Sci. Um., 21(4):118-120.

(1987). Psicoterapia e Scienze Umane, 21(4):118-120

Piero De Giacomo, Sistemi finiti e interazioni infinite. Milano: Franco Angeli, 1986, 41 fig., 220 pp., L. 20.000.

Review by:
Paolo Migone

L'autore, che è cattedratico di psichiatria all'Università di Bari, presenta in questo libro il risultato di 11 anni di lavoro del suo gruppo interdisciplinare di ricerca nel campo della terapia relazionale. Il libro, che ha come sottotitolo Terapia relazionale: singoli interventi e psicoterapie brevi secondo il modello pragmatico elementare, si divide in 4 capitoli.

Nel primo capitolo (70 pagine) vi è la esposizione della parte teorica, con la descrizione del «modello pragmatico elementare», messo a punto dall'autore e dal suo gruppo di lavoro; questa parte, con qualche modifica, è tratta dal volume a cura di C. Cipolli e A. Silvestri Comunicazione e sistemi (Milano: Angeli, 1985), che contiene gli atti del primo congresso scientifico sul modello.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.