Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
PEP-Easy Tip: To save PEP-Easy to the home screen

PEP-Web Tip of the Day

To start PEP-Easy without first opening your browser–just as you would start a mobile app, you can save a shortcut to your home screen.

First, in Chrome or Safari, depending on your platform, open PEP-Easy from pepeasy.pep-web.org. You want to be on the default start screen, so you have a clean workspace.

Then, depending on your mobile device…follow the instructions below:

On IOS:

  1. Tap on the share icon Action navigation bar and tab bar icon
  2. In the bottom list, tap on ‘Add to home screen’
  3. In the “Add to Home” confirmation “bubble”, tap “Add”

On Android:

  1. Tap on the Chrome menu (Vertical Ellipses)
  2. Select “Add to Home Screen” from the menu

 

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Profita, G. Verso, G.L. (1988). PSICOTERAPIA ANALITICA E ¬ęPSICOTERAPIA¬Ľ MAGICA: UN CONFRONTO TRA I DUE SETTING. Psicoter. Sci. Um., 22(2):22-40.

(1988). Psicoterapia e Scienze Umane, 22(2):22-40

PSICOTERAPIA ANALITICA E «PSICOTERAPIA» MAGICA: UN CONFRONTO TRA I DUE SETTING

Gabriele Profita e Girolamo Lo Verso

I Premessa

L'area della sofferenza mentale e del disagio psichico servita dalle psicoterapie ufficiali e «legittimate» è ancora piuttosto ridotta soprattutto se si considerano tutte le forme di sofferenza psichica che per motivi culturali, per difficoltà ambientali e familiari o intrapsichiche, per insufficienza clinica della stessa psicoterapia, rimangono inespresse e/o irrisolte. Una assai più vasta area viene «contenuta» dalle tradizionali «agenzie» che, pur non essendo omologabili tra loro, nè criticabili a priori, sembrano svolgere una funzione in questo senso: ci riferiamo alla farmaco-terapia, a gruppi ed istituzioni mistico-religiosi (che possono essere anche «laici» vedi ad es. certe comunità terapeutiche) e soprattutto ai «maghi» di vario tipo che sembrano essere i «concorrenti» più diretti degli psicoterapeuti. Da estrapolazioni ricavate da recenti ricerche sulla psicoterapia in Italia (Lo Verso G., Peirone L., Piraino A., Venza G. 1987; Lo Verso G., Venza G. 1988) gli autori inferivano che gli operatori nell'ambito della psicologia clinica in Italia fossero fra 15 e 20.000 la metà dei quali fanno riferimento ad un orientamento psicoanalitico. Il numero dei «maghi» è, invece, incalcolabile, ma comunque, di molto superiore. Specifichiamo, a questo punto, che definiamo imprecisamente con il termine «mago» una vasta area di operatori che fanno riferimento a presunti «poteri» da loro posseduti che consentono, a loro dire, di vedere, prevedere e risolvere la gran parte dei conflitti, dei problemi e dei bisogni dell'utente.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.