Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To keep track of most cited articles…

PEP-Web Tip of the Day

You can always keep track of the Most Cited Journal Articles on PEP Web by checking the PEP Section found on the homepage.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Kernberg, O.F. Clarkin, J.F. (1994). LA VALUTAZIONE DELLA TERAPIA DEI DISTURBI DI PERSONALITĂ€. Psicoter. Sci. Um., 28(3):41-61.

(1994). Psicoterapia e Scienze Umane, 28(3):41-61

LA VALUTAZIONE DELLA TERAPIA DEI DISTURBI DI PERSONALITÀ

Otto F. Kernberg e John F. Clarkin

Gli autori prendono in rassegna il problema della valutazione della terapia di disturbi di personalità. Analizzano i vantaggi e gli svantaggi dei vari sistemi diagnostici (Dsm-III-r, Icd-10, approccio dimensionale versus categoriale, raggruppamenti empirici dei criteri diagnostici, ecc.), e le ricerche fatte sulla terapia dei disturbi di personalità, sia farmacologiche che psicoterapeutiche, prima e dopo il Dsm-III. Presentano la loro proposta di «diagnosi strutturale» delle organizzazioni di personalità nevrotica, borderline e psicotica, e la tecnica di psicoterapia espressiva per i pazienti borderline. Sottolineano come per il progetto terapeutico sia più utile un approccio dimensionale, anziché categoriale, e come il prevalente atteggiamento «comportamentale» nei confronti dei disturbi di personalità, seppur degno di rilievo, rivolge l'attenzione solo a specifici aspetti comportamentali dei disturbi e a come cambiarli, piuttosto che ai disturbi stessi.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.