Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To see author affiliation information in an article…

PEP-Web Tip of the Day

To see author affiliation and contact information (as available) in an article, simply click on the Information icon next to the author’s name in every journal article.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

(1995). Identità femminile e psicoanalisi: da donna a donna alla ricerca del senso di sé. Prefazione di Adele Nunziante Cesaro. Milano: Franco Angeli, 1994, pp. 202, Lit. 30.000. Psicoter. Sci. Um., 29(3):152-153.

(1995). Psicoterapia e Scienze Umane, 29(3):152-153

Identità femminile e psicoanalisi: da donna a donna alla ricerca del senso di sé. Prefazione di Adele Nunziante Cesaro. Milano: Franco Angeli, 1994, pp. 202, Lit. 30.000

Caterina Arcidiacono, psicologa e psicoanalista napoletana, che da anni si dedica allo studio dell'identità femminile e della condizione della donna, fornisce con questo libro un contributo di conoscenze e di esperienze per tutti coloro che si interessano al percorso femminile, teso alla conquista dell'identità di genere e alla liberazione dai condizionamenti e dagli schemi culturali e sociali che hanno da sempre contrassegnato la storia delle donne. L'Autrice rivisita con chiarezza e profondità tutte le teorie sviluppate nel corso degli ultimi decenni dalla psicoanalisi e dal femminismo, con particolare riguardo agli apporti filosofici e sociologici che ne hanno accompagnato di pari passo l'evoluzione. Questo «archivio della memoria», come lo definisce l'Autrice, costituisce la componente storica di questo libro, corredata peraltro dall'analisi critica dei modelli culturali, esaminati nelle loro peculiari e diverse elaborazioni, circa l'identità di genere maschile e femminile. Ma l'apporto fondamentale del testo sta nella riflessione attenta e puntuale sugli elementi che accompagnano lo sviluppo femminile, fra i quali viene posto in particolare risalto il sentimento del corpo fin dalle prime fasi dell'esistenza, per il quale il vuoto e il pieno possono assumere significati e significanti del tutto opposti, a seconda delle vicende interiori che costellano la crescita; per es. di spazio cavo sconosciuto e passivo, oppure di «vas» come contenitore attivo.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.