Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To quickly return to the issue’s Table of Contents from an article…

PEP-Web Tip of the Day

You can go back to to the issue’s Table of Contents in one click by clicking on the article title in the article view. What’s more, it will take you to the specific place in the TOC where the article appears.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Beneduce, R. (1995). Tobie Nathan, Fier de n'avoir ni pays ni amis, quelle sottise c'était… Principes d'Ethnopsychanalyse. Paris: La PenSée Sauvage, 1993, pp. 1-130, FF 70.Tobie Nathan, L'influence qui guèrit. Paris: Editions Odile Jacob, 1994, pp. 1350, FF 140.Tobie Nathan, Isabelle Stengers, Mèdecins et sorciers. Paris: Les Empêcheurs de Penser en Rond, Synthélabo Éd., 1995, pp. 1-161, FF 60.. Psicoter. Sci. Um., 29(4):148-155.

(1995). Psicoterapia e Scienze Umane, 29(4):148-155

RECENSIONI

Tobie Nathan, Fier de n'avoir ni pays ni amis, quelle sottise c'était… Principes d'Ethnopsychanalyse. Paris: La PenSée Sauvage, 1993, pp. 1-130, FF 70.Tobie Nathan, L'influence qui guèrit. Paris: Editions Odile Jacob, 1994, pp. 1350, FF 140.Tobie Nathan, Isabelle Stengers, Mèdecins et sorciers. Paris: Les Empêcheurs de Penser en Rond, Synthélabo Éd., 1995, pp. 1-161, FF 60.

Review by:
Roberto Beneduce

La ricerca di Tobie Nathan comincia ad essere nota da qualche tempo al pubblico italiano. Dopo la traduzione del libro La folie des autres. Traitè d'ethnopsychiatrie clinique, curata da Mariella Pandolfi per Ponte alle Grazie nel '92, la sua presenza si è fatta via via più costante: su Psicoter. Sc. Um. (4, 1994) è stato recentemente pubblicato un articolo in cui viene riportato il caso di un bambino autistico, descritto anche in un'opera precedente, e negli scorsi anni numerosi sono i convegni a cui ha partecipato (sino a quello recentissimo di Spoleto). La miniera tematica rappresentata dai suoi scritti e la complessità del sistema teorico che essi dispiegano esigono d'altronde un lavoro attento e puntiglioso se si vogliono comprendere per intero la struttura del suo dispositivo e le sfide teoriche che vi si celano. È necessaria in altri termini una riflessione che, condotta ben al di là dell'ovvio dominio della psicopatologia, si misuri sullo stesso terreno dei materiali di volta in volta da lui utilizzati: in primo luogo quello delle terapie tradizionali, e ciò per opporre un utile attrito, nel senso tutto positivo della metafora wittgensteiniana, alla seduzione di una scrittura che quasi stordisce attraverso il continuo rimando alla logica e all'epistemologia, alla psicoanalisi certo, ma soprattutto alle inesauste sorgenti della mitologia greca o amerindia, delle culture africane o arabe.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.