Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To find an Author in a Video…

PEP-Web Tip of the Day

To find an Author in a Video, go to the Search Section found on the top left side of the homepage. Then, select “All Video Streams” in the Source menu. Finally, write the name of the Author in the “Search for Words or Phrases in Context” area and click the Search button.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Migone, P. (1997). Mauro Fornaro, Il soggetto mancato. La psicologia del Sé di Heinz Kohut. Roma: Studium, 1996, pp. 245, Lit. 30.000.. Psicoter. Sci. Um., 31(1):132-134.

(1997). Psicoterapia e Scienze Umane, 31(1):132-134

Mauro Fornaro, Il soggetto mancato. La psicologia del Sé di Heinz Kohut. Roma: Studium, 1996, pp. 245, Lit. 30.000.

Review by:
Paolo Migone

Questo è il terzo libro del filosofo e psicologo Mauro Fornaro dedicato alla disamina teorico-critica di autori «post-freudiani»: nel primo libro aveva affrontato il pensiero di Hartmann, Melanie Klein e Lacan (Scuole di psicoanalisi. Ricerca storico-epistemologica sul pensiero di Hartmann, Klein e Lacan. Milano: Vita e Pensiero, 1988 - vedi scheda su Psicoter. Sc. Um., n. 3/1989, pp. 142-143), e nel secondo quello di Bion (Psicoanalisi tra scienza e mistica. L'opera di Wilfred R. Bion. Roma: Studium, 1990 - vedi scheda su Psicoter. Sc. Um., n. 4/1991, pp. 133-134, e recensione sul n. 2/1992, pp. 137-139). In questo terzo libro affronta un autore molto significativo nel panorama della psicoanalisi contemporanea, Heinz Kohut. Filo costante della ricerca di Fornaro è la disamina dei concetti teorici più rilevanti, al fine anche di sollecitarne un uso più rigoroso. In questo lavoro si sofferma sulle idee basilari di Kohut - quelle idee che sostanziano il suo «paradigma» della mente - e le confronta col cuore dell'intuizione psicoanalitica freudiana. Ne emergono varie critiche all'impostazione di Kohut: pur avendo il merito di aver richiamato sotto la nozione di Sé la questione dell'unità e dell'identità del soggetto, Kohut ha però inteso l'unità del Sé come qualcosa di presupposto, il nucleo attorno a cui lo sviluppo dell'individuo si dipana in maniera lineare e non conflittuale.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.