Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: PEP-Web Archive subscribers can access past articles and books…

PEP-Web Tip of the Day

If you are a PEP-Web Archive subscriber, you have access to all journal articles and books, except for articles published within the last three years, with a few exceptions.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Pohlen, M. (1997). LE RADICI DELLA VIOLENZA. Psicoter. Sci. Um., 31(2):5-61.

(1997). Psicoterapia e Scienze Umane, 31(2):5-61

LE RADICI DELLA VIOLENZA

Manfred Pohlen

La psicoanalisi non è in grado di spiegare la violenza presente nella societá contemporanea e in particolare la nascita del nazismo, perché gli analisti, secondo l'autore, non si sono accostati al «problema religioso», che è il problema del nostro tempo. In termini psicoanalitici, il problema religioso è quello delle passioni represse, la cui irriducibile natura si manifesta nel ritorno del rimosso. L'autore vede inoltre nella famiglia nucleare biologica, per il modo in cui essa è strutturata, una minaccia mortale per la societá umana: la famiglia diviene il luogo di produzione della pulsione di morte, della violenza mortale. Secondo l'autore, occorre dunque modificare lo schema di socializzazione umano e superare l'attuale condizione di chiusura della vita affettiva.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.