Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To see statistics of the Most Popular Journal Articles on PEP-Web…

PEP-Web Tip of the Day

Statistics of the Most Popular Journal Articles on PEP-Web can be reviewed at any time. Just click the “See full statistics” link located at the end of the Most Popular Journal Articles list in the PEP Section.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Peduto, A. (1997). Christopher Bollas, Cracking Up. Il lavoro dell'inconscio. (Ed. orig., Cracking up, 1995) Trad. di Cristina Spinaglio. Milano: Raffaello Cortina Editore, pp. VI-194, Lit. 40.000.. Psicoter. Sci. Um., 31(2):126-128.

(1997). Psicoterapia e Scienze Umane, 31(2):126-128

Christopher Bollas, Cracking Up. Il lavoro dell'inconscio. (Ed. orig., Cracking up, 1995) Trad. di Cristina Spinaglio. Milano: Raffaello Cortina Editore, pp. VI-194, Lit. 40.000.

Review by:
Angela Peduto

Questo libro è un'altra tappa di quell'appassionante percorso che Bollas sta disegnando da una decina d'anni nel paesaggio psicoanalitico contemporaneo. Vengono qui ripresi alcuni dei suoi temi più cari e rilanciati in una vasta rielaborazione che tocca la funzione della storia (cap. V), il Sé (cap. VI), la personalitá dei serial killer (cap. VII), le figure del comico, la sua natura e le sue origini (cap. VIII). Un'idea centrale fa da sfondo a tutta la riflessione di Bollas, ed è quella del processo onirico assunto come modello di ogni esperienza inconscia: il pensare inconsciamente secondo i cicli di condensazione e disseminazione individuati da Freud nel lavoro del sogno è per Bollas il centro della vita mentale, nucleo dell'esperienza globale del Sé e base del suo funzionamento creativo.

Il processo onirico scaturisce da una serie di esperienze psicologicamente significative che avvengono durante il giorno, le condensa in quel momento epifanico che è il sogno, e poi frantuma i molteplici elementi che lo compongono attraverso le libere associazioni. Condensare e frantumare, unire e decostruire: questo è il ritmo incessante dell'attivitá psichica inconscia. È importante comprendere che per Bollas c'è un fluire continuo dall'esperienza quotidiana all'esperienza inconscia e viceversa; l'esperienza quotidiana, evocando materiale psichicamente significativo nell'inconscio (un materiale fatto di percezioni somatiche, tracce mnestiche, eccitazioni istintuali, memorie di relazioni oggettuali antiche riattualizzate, e così via) dá luogo a quelle che Freud chiamava «intensitá psichiche», che poi diventano «pensieri latenti».

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.