Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To quickly return from a journal’s Table of Contents to the Table of Volumes…

PEP-Web Tip of the Day

You can return with one click from a journal’s Table of Contents (TOC) to the Table of Volumes simply by clicking on “Volume n” at the top of the TOC (where n is the volume number).

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

(1997). Roberto Beneduce (a cura di), Saperi, linguaggi e tecniche nei sistemi di cura tradizionali. Torino: Editrice L'Harmattan Italia srl, 1997, pp. 222, Lit. 31.000.. Psicoter. Sci. Um., 31(4):145-146.

(1997). Psicoterapia e Scienze Umane, 31(4):145-146

Roberto Beneduce (a cura di), Saperi, linguaggi e tecniche nei sistemi di cura tradizionali. Torino: Editrice L'Harmattan Italia srl, 1997, pp. 222, Lit. 31.000.

Questo volume esce per i tipi italiani della francese «L'Harmattan», editrice attiva a Torino dal '95 con testi volti a promuovere la conoscenza dei problemi interculturali e transculturali. Il catalogo comprende studi di scienze sociali, saggi e opere letterarie di area africana, araba, asiatica e dell'America latina. Curato da Roberto Beneduce, il volume si inserisce in una collana (diretta dallo stesso Beneduce insieme con Littlewood, Severi e Seppilli) che accoglie studi sulle diverse dimensioni della salute e della malattia in contesti culturali, storici e biologici differenti. Alle ricerche più propriamente etno-psichiatriche e di antropologia medica, la collana intende affiancare le voci degli «attori materiali dei processi e dei conflitti che si generano nella difesa della salute o nell'affrontarsi dei diversi sistemi di cura e delle differenti ideologie della malattie». Il volume in questione, senza trascurare le difficoltà metodologiche di ordine teorico e pratico, esplora alcune di queste pratiche e dei loro simboli, con particolare attenzione ai problemi della follia e della morte, e ne fornisce delle esemplificazioni mettendo in scena guaritori e indovini dell'Africa Occidentale, sciamani del Tibet, curatori amerindi, sino ai gruppi religiosi del nostro Meridione. I contributi raccolti, oltre a quelli iniziale e finale di Beneduce (dimensioni antropologiche della cura, trattamenti tradizionali dei disturbi mentali nell'Africa occidentale, quest'ultimo in francese), vedono all'opera Carlo Severi (le rappresentazioni del Bianco nella tradizione sciamanica cuna), Piero Coppo e Rosalba Piazza (interazioni tra sistemi di cura in Mali e Guatemala), René Collignon (difficoltà di relazione terapeutica verbale nell'Africa coloniale; testo in francese), Vittorio Lanternari (aporie classificatorie), Romano Mastromattei (Nepal: una seduta sciamanica condotta da una donna; testo in inglese), Maria Luisa Ciminelli (metafore e sistema salute/malattia nella lingua bamanan del Mali), Giuseppe Cardamone e Pino Schirripa (terapia carismatica nell'Italia del Sud), Barbara Fiore (linguaggio della malattia tra i Dogon del Mali).

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.