Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To download the bibliographic list of all PEP-Web content…

PEP-Web Tip of the Day

Did you know that you can download a bibliography of all content available on PEP Web to import to Endnote, Refer, or other bibliography manager? Just click on the link found at the bottom of the webpage. You can import into any UTF-8 (Unicode) compatible software which can import data in “Refer” format. You can get a free trial of one such program, Endnote, by clicking here.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

(1999). Giorgio Rifelli, Psicologia e psicopatologia della sessualità. Bologna: Il Mulino, 1998, pp. 244, Lit. 30.000.. Psicoter. Sci. Um., 33(2):146.

(1999). Psicoterapia e Scienze Umane, 33(2):146

Giorgio Rifelli, Psicologia e psicopatologia della sessualità. Bologna: Il Mulino, 1998, pp. 244, Lit. 30.000.

L'autore offre, con questo libro, le conoscenze fino ad oggi acquisite sulla sessualità, trattando l'argomento come una complessa dimensione del vivere. Senza rinunciare alle necessarie classificazioni, descrizioni, esemplificazioni, egli analizza le componenti della sessualità a livello somatico, psicologico e sociale. Ma l'autore parte anche dal presupposto che, in particolare per la sessualità, questo procedere risulta ben presto limitato, non esaustivo. Tale tema, infatti, non è riconducibile ad un evento complesso, osservabile da posizioni incontaminate; il mistero è condiviso da chi osserva. Il rischio allora è quello di tentare di illuminare le zone d'ombra dell'argomento senza essere consapevoli che la si sta evitando, col risultato di giungere ad un sapere arido e monolitico. Proprio partendo da questo presupposto il libro riesce ad essere un utile strumento per recuperare la storicità del sapere, per rivolgersi alla complessità del fenomeno senza rinunciare alle sue peculiarità, per cogliere il valore sacrale e misterico e per restituirne tutto il fascino. Affrontandole sia dal punto di vista storico che teorico, l'autore attraversa con grande discrezione le diverse aree del sapere relativo alla sessualità: dalla costruzione dell'identità ai significati psicologici della sessualità giunge al gravoso compito di chiedersi cosa distingue ciò che è normale da ciò che non lo è, per concludere con il capitolo sulla psicopatologia. Anche in questo caso egli riesce a mettere in guardia dalle trappole ideologiche recuperando la storia del concetto di normalità e promuovendo spunti di riflessione, senza chiudere il discorso con definizioni pretenziose di verità. (Al.M.)

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.