Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To access the PEP-Web Facebook pageā€¦

PEP-Web Tip of the Day

PEP-Web has a Facebook page! You can access it by clicking here.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

(1999). Piero Ferrero, Psicosi. Programme di trattamento, percorso di vita. Milano: Franco Angeli, pp. 186, Lit. 34.000.. Psicoter. Sci. Um., 33(3):125.

(1999). Psicoterapia e Scienze Umane, 33(3):125

Piero Ferrero, Psicosi. Programme di trattamento, percorso di vita. Milano: Franco Angeli, pp. 186, Lit. 34.000.

Nella collana curata da «Il Ruolo ‘terapeutico’» FrancoAngeli pubblica questo libro di Piero Ferrero dedicato al trattamento della psicosi schizofrenica. L'autore ha fondato e dirige a Torino un'associazione per la ricerca e la terapia nel campo delle psicosi giovanili. l'impostazione clinico-tecnica, di matrice psicoanalitica per quanto riguarda la comprensione dei dinamismi psichici, si rifà al principio dell'integrazione degli interventi psicofarmacologici, psicoterapeutici individuali e familiari, assistenziali, di riabilitazione e di terapia corporea, allo scopo di evitare il ricorso sistematico all'istituzionalizzazione e di seguire il paziente in un percorso di vita che lo mantenga inserito nella famiglia e nel suo ambiente sociale. Ad un'introduzione in cui vengono esposti gli scopi e i temi principali del libro fa seguito una trattazione del rapporto e stile di vita del paziente e della sua famiglia. Il capitolo dedicato ai problemi del trattamento sviluppa concetti più specifici del modo di intendere la malattia e la cura, con alcuni riferimenti agli studi condotti in Italia da Zapparoli: distinzione fra portatore e gestore di malattia, domicilio emotivo, domicilio simbiotico, il «tempo» della cura e la «giusta distanza». La discussione del modello integrato di trattamento è sviluppata lungo le direttrici della scelta dei tipi d'intervento nei vari momenti della terapia e del coinvolgimento degli operatori nel gioco di relazioni che si sviluppa, che rende necessario un articolato dispositivo di scambio d'informazioni, momenti di discussione e sintesi, supervisione e formazione. Vengono sottolineati problemi in parte ancora aperti circa aspetti del lavoro quali l'affidamento familiare, il pagamento e il denaro, il tempo libero e le vacanze, l'interruzione del trattamento, il modo d'intendere la guarigione, inoltre, il tema del volontariato e dei rapporti con le strutture pubbliche. Viene infine presentato il progetto di una possibile «casa aperta», intesa come Iuogo transizionale utile anche ad accogliere il paziente in determinati momenti di crisi. Il libro è scritto in un linguaggio semplice che si propone di essere accessibile ad un pubblico non specialistico [P.G.B.].

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.