Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To search for text within the article you are viewing…

PEP-Web Tip of the Day

You can use the search tool of your web browser to perform an additional search within the current article (the one you are viewing). Simply press Ctrl + F on a Windows computer, or Command + F if you are using an Apple computer.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

(2000). Wilma Bucci, Psicoanalisi e scienza cognitiva. Una teoria del codice multiplo (Ed. or.: Psychoanalysis and Cognitive Science: A Multiple Code Theory. New York: Guilford, 1997). Introduzione di Giovanni Fioriti. Traduzione di Giampaolo Nicolais. Roma: Giovanni Fioriti Editore, 1999, pp. 352, L. 65.000.. Psicoter. Sci. Um., 34(4):152.

(2000). Psicoterapia e Scienze Umane, 34(4):152

Wilma Bucci, Psicoanalisi e scienza cognitiva. Una teoria del codice multiplo (Ed. or.: Psychoanalysis and Cognitive Science: A Multiple Code Theory. New York: Guilford, 1997). Introduzione di Giovanni Fioriti. Traduzione di Giampaolo Nicolais. Roma: Giovanni Fioriti Editore, 1999, pp. 352, L. 65.000.

Questo libro tratta in modo completo la «teoria del codice multiplo» (inizialmente denominata «teoria del doppio codice» [dual code theory]), esposta frammentariamente negli ultimi quindici anni in vari articoli comparsi su libri e riviste specializzate, alcuni dei quali tradotti anche in italiano. Wilma Bucci, una nota ricercatrice che lavora alla Adelphi University di New York, recupera le intuizioni freudiane sul funzionamento del pensiero, cioè i processi primario e secondario, aggiornandole non solo in base alla più recente tematica della lateralizzazione emisferica, ma soprattutto in base alle diverse modalità («codici») di immagazzinamento della memoria a lungo termine: il codice verbale (V), il codice non verbale-simbolico (Nv/S), ed il codice non verbale-non simbolico (Nv/Ns), quest'ultimo chiamato anche «sub-simbolico» o «connessionista». Esso si fonda sull'elaborazione parallela distribuita («Processamento distribuito parallelo» [Pdp] ed è emerso dalla recente ricerca di psicologia cognitiva. I codici non verbale e verbale non sono sovrapponibili ai processi primario e secondario di Freud, in quanto, anche se si formano nel corso dello sviluppo l'uno successivamente all'altro, entrambi sono indispensabili per la sopravvivenza, funzionano inoltre simultaneamente e non si può dire che l'uno sia superiore o migliore dell'altro, benché sia indubbio che il codice verbale è meglio adatto a certi tipi di comunicazione. La connessione tra i diversi codici cognitivi viene chiamata «attività referenziale». La teoria della Bucci ha dirette implicazioni con la tecnica psicoanalitica e con una precisa metodologia di ricerca in psicoterapia basata sull'analisi del linguaggio. Il libro si divide in tre sezioni: 1) Ricostruzione della metapsicologia: le radici; 2) Elementi della teoria del codice multiplo: ricerche attuali; 3) La teoria del codice multiplo e il ciclo referenziale. (P.M.)

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.