Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To sort articles by Rankā€¦

PEP-Web Tip of the Day

You can specify Rank as the sort order when searching (it’s the default) which will put the articles which best matched your search on the top, and the complete results in descending relevance to your search. This feature is useful for finding the most important articles on a specific topic.

You can also change the sort order of results by selecting rank at the top of the search results pane after you perform a search. Note that rank order after a search only ranks up to 1000 maximum results that were returned; specifying rank in the search dialog ranks all possibilities before choosing the final 1000 (or less) to return.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Cavagna, D. (2002). Renzo Rocca, Giorgio Stendoro, Counseling ad orientamento con la Procedura Immaginativa. Bologna, Clueb, 2000, pp. 318, Lit. 39.000.. Psicoter. Sci. Um., 36(1):135-137.

(2002). Psicoterapia e Scienze Umane, 36(1):135-137

Renzo Rocca, Giorgio Stendoro, Counseling ad orientamento con la Procedura Immaginativa. Bologna, Clueb, 2000, pp. 318, Lit. 39.000.

Review by:
Davide Cavagna

Il volume di Rocca e Stendoro appartiene al novero di pubblicazioni rivolte agli operatori della salute pubblica che necessitano di accrescere continuamente lo strumentario tecnico a loro disposizione; al contempo, esso rispecchia l'attuale situazione della psicologia clinica italiana, in cui, a fianco di una progressiva regolamentazione delle psicoterapie, permangono ancora vaste aree professionali in attesa di una chiara legittimazione. È questo il caso del counseling, che pur derivando da un'articolata tradizione teorico-clinica (basti pensare ai lavori di Carl Rogers o di Rollo May) stenta ad assumere un profilo unitario e coerente nel nostro paese, dove mantiene il rango di professione non regolamentata a latere della più ampia psicoterapia.

La procedura immaginativa qui presentata è una metodica originale che deriva dalla tecnica del rêve éveillé dirigé (RED) sviluppata da Robert Desoille e affonda le sue radici nell'alveo della tradizione psicodinamica, rifacendosi in particolare a que gli autori che hanno evidenziato il ruolo dell'immaginazione in terapia (Janet, Jung, Rorschach). Inoltre, essa si caratterizza - nota Boris Luban-Plozza presentando il volume -, per una decisa attitudine psicosocioanalitica (affine al pensiero di Fornari) e per una visione dichiaratamente monistica dei rapporti corpo-mente.

Secondo gli autori, membri didatti del Groupe international du rêve éveillè en psychanalyse (GIREP) di Parigi e direttori dell'omonimo Istituto di psicologia clini ca attivo in Italia dal 1991, la procedura immaginativa può essere impiegata in tutte le forme di disagio psichico, a fronte di un pur sempre accurato inquadramento svolto con l'impiego dei consueti strumenti psicodiagnostici. La metodica qui presentata si colloca, pertanto, a mezza via tra psicoterapia e counseling, e consiste - sottolinea Felice Perussia nella sua introduzione -, in un intervento in cui il counselor si trova «a svolgere principalmente una funzione di facilitatore, di mentore, ovvero di allena tore, per la naturale capacità di crescita del soggetto».

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.