Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To see author affiliation information in an article…

PEP-Web Tip of the Day

To see author affiliation and contact information (as available) in an article, simply click on the Information icon next to the author’s name in every journal article.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Bassi, F. (2002). Steven T. Levy (a cura di), The Therapeutic Alliance. New York: International Universities Press, 2000, pp. 137, $ 16,99. Copyright © 2000, The American Psychoanalytic Association.. Psicoter. Sci. Um., 36(2):135-138.

(2002). Psicoterapia e Scienze Umane, 36(2):135-138

Steven T. Levy (a cura di), The Therapeutic Alliance. New York: International Universities Press, 2000, pp. 137, $ 16,99. Copyright © 2000, The American Psychoanalytic Association.

Review by:
Fabiano Bassi

Strano destino quello del concetto di alleanza terapeutica. Come forse nessun altro componente del pur vasto armamentario concettuale della teoria della tecnica psicoanalitica, esso è in grado di dividere il campo degli addetti ai lavori in due nette schiere di sostenitori e di detrattori, i primi pronti a giurare sulla totale fantasmaticità della sua essenza e sulla sua fondamentale indistinguibilità dal concetto di transfert, i secondi fermi nel sottoscriverne l'irrinunciabilità e lucidi nell'accusare i primi di utilizzarlo senza ammetterlo. E per tutti quelli che se ne occupano, sembra vero l'adagio sul quale Agostino soleva ritornare quando gli chiedevano che cos'era il tempo: «Se non me lo domando, so che cos'è; se cerco di definirlo, non lo so più».

Vagheggiato nelle prospettive teoriche dei più diversi autori sin dai primordi della tecnica analitica, il concetto di alleanza sembra implicito nelle considerazioni espresse da Freud a proposito del «transfert positivo irreprensibile» e nell'affidamento che egli faceva sulle capacità razionali del paziente di comprendere quanto stava avvenendo tra se stesso e l'analista. Il primo, storico sistematizzatore dell'alleanza terapeutica viene universalmente individuato in Sterba, con la sua delineazione dell'analisi in quanto esperienza finalizzata alla creazione di una scissione dell'Io, con la successiva formazione di un Io osservante e di un Io sperimentante: sarebbe appunto l'alleanza dell'analista con l'Io osservante del paziente a consentire il progresso del trattamento.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.