Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: Books are sorted alphabetically…

PEP-Web Tip of the Day

The list of books available on PEP Web is sorted alphabetically, with the exception of Freud’s Collected Works, Glossaries, and Dictionaries. You can find this list in the Books Section.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

(2002). Giovanni Braidi, Il corpo curante. Gruppo e lavoro di équipe nella pratica assistenziale. Milano: Franco Angeli, 2001, pp. 223, L. 36.000, € 18,59.. Psicoter. Sci. Um., 36(2):146.

(2002). Psicoterapia e Scienze Umane, 36(2):146

Giovanni Braidi, Il corpo curante. Gruppo e lavoro di équipe nella pratica assistenziale. Milano: Franco Angeli, 2001, pp. 223, L. 36.000, € 18,59.

L'autore, che nel 1997 ha già pubblicato presso lo stesso editore Affetti e relazioni nella pratica assistenziale, continua qui la sua linea di ricerca basata sul lavoro di molti anni di consulente e formatore presso strutture pubbliche e private che si occupano di assistenza, soprattutto in case di riposo per anziani. Mentre il libro del 1997 volgeva la sua attenzione al progetto del paziente, in questo libro invece si rivolge all'operatore, e in particolare al lavoro di gruppo, all'équipe, strumento indispensabile soprattutto quando si assistono utenti con prospettive di vita limitate, come i disabili, gli anziani, i pazienti terminali e quelli con disturbi mentali gravi. In questi casi l'operatore è sottoposto a grande stress emotivo, ed è ad alto rischio di burn out (tema a cui non a caso l'autore dedica un capitolo), a meno che non riesca a ritrovare una forte motivazione al lavoro. Non va dimenticato anche che in genere questi tipi di operatori sono soci di cooperative, spesso con una formazione limitata. Questo libro mostra come sia possibile ritrovare un senso, se non addirittura un piaceri', nella assistenza a questi utenti gravi e svantaggiati, ed è il lavoro di gruppo, lo scambio umano e affettivo con i colleglli la fonte principale di questa energia, di questa speranza che, nelle parole di Braidi, può permettere agli operatori di «tornare a sognare». Il retroterra teorico dell'autore è quello psicoanalitico, nel senso che cerca di insegnare a non scaricare subito le tensioni emotive in azioni (tipo acting out), ma a fermarsi, ad analizzare il conflitto e prendere distanza da esso, a riflettere, a «ritrovare il tempo di pensare», per vedere se sono possibili soluzioni alternative a quelle temute o a quelle ripetitive della logorante routine quotidiana. Il libro è ricco di metafore che rendono piacevole la lettura (si veda anche il titolo, dove viene usata la parola «corpo» curante, con i suoi bisogni e i suoi tempi che vanno rispettati), e anche di tanti esempi clinici, dove si può vedere concretamente come sia possibile trovare soluzioni prima impensate dal gruppo degli operatori. (P.M.)

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.