Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To use OneNote for note taking…

PEP-Web Tip of the Day

You can use Microsoft OneNote to take notes on PEP-Web. OneNote has some very nice and flexible note taking capabilities.

You can take free form notes, you can copy fragments using the clipboard and paste to One Note, and Print to OneNote using the Print to One Note printer driver. Capture from PEP-Web is somewhat limited.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Fornaro, M. (2003). LA DILEMMATICITĂ€ DELLA COSCIENZA: IL CARTEGGIO FREUD-BINSWANGER. Psicoter. Sci. Um., 37(1):69-95.

(2003). Psicoterapia e Scienze Umane, 37(1):69-95

LA DILEMMATICITÀ DELLA COSCIENZA: IL CARTEGGIO FREUD-BINSWANGER

Mauro Fornaro

Il carteggio pubblicato in edizione tedesca nel 1992 (non ancora in italiano), mentre offre talune sorprese in ordine al rapporto di Freud coi malati psichiatrici – che inviava alla clinica di Binswanger in Svizzera – e illumina aspetti meno noti della personalità di Binswanger, conferma ad abundantiam il travagliato rapporto emotivo di Freud coi discepoli. Le radici dell'autonomia intellettuale in Binswanger germinano proprio riflettendo sui limiti dell'opera freudiana – giudicata troppo «empirica» –, ma nonostante le crescenti divaricazioni, l'amicizia si consolida, all'insegna della comunanza nei lutti e nelle preoccupazioni per la morte. Osservando che la straordinaria personalità di uomo e di scienziato di Freud è inspiegabile attraverso la teoria di Freud, Binswanger inaugura la tesi della irriducibilità dello «spirito» (Geist) alle dinamiche libidico-pulsionali. È così che la riconduzione della psichicità allo spirito in Binswanger di contro alla riduzione della coscienza e dello «spirito» all'inconscio in Freud, delineano due traiettorie divaricanti, che faranno del loro, in definitiva, un dialogo tra sordi. Si ridisegna in questo modo nelle vicende tra le due personalità il medesimo chiasma che pare contrassegnare in nuce il rapporto tra coscienza e inconscio, per cui la secondarietà genetica della coscienza si rovescia nel suo primato gnoseologico e assiologico, e viceversa per l'inconscio.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.