Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To see Abram’s analysis of Winnicott’s theories…

PEP-Web Tip of the Day

In-depth analysis of Winnicott’s psychoanalytic theorization was conducted by Jan Abrams in her work The Language of Winnicott. You can access it directly by clicking here.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

(2003). Schede: Lawrence A. Pervin, Current Controversiese and Issues in Personality. Third Edition, New York: John Wiley and Sons, 2002, p. 328, $ 53,95.. Psicoter. Sci. Um., 37(2):122-123.

(2003). Psicoterapia e Scienze Umane, 37(2):122-123

SCHEDE

Schede: Lawrence A. Pervin, Current Controversiese and Issues in Personality. Third Edition, New York: John Wiley and Sons, 2002, p. 328, $ 53,95.

La psicologia della personalità sta conoscendo negli ultimi tempi un nuovo momento di gloria; anche in Italia sono apparsi numerosi testi, sia in traduzione (come J. McMartin: Psicologia della personalità, Milano: edizioni Guerini 1999), sia scritti da autori italiani (vedi ad esempio, A. Carotenuto, Trattato della psicologia della personalità e delle differenze individuali, Milano: Raffaello Cortina 1991), mentre tutti ricordano il classico testo di Calvin S. Hall e Gardner Lindzey Teorie della personalità (1957), tradotto nel 1966 da Boringhieri, nella “Serie di Psicologia e Psichiatria”. Pervin (Ph.D. all'Università di Harvard, nel 1962) è un noto studioso della personalità, il cui primo studio sul tema risale al 1970 (Personality: Theory and Research, New York: Wiley), argomento ripreso in collaborazione con O.P. John, in un testo dall'identico titolo, pubblicato sempre con Wiley e giunto ormai all'ottava edizione riveduta. Il testo si compone di undici capitoli, ed inizia con una disgressione sui punti di vista clinico, correlazionale (termine poco usato in Italia per indicare l'uso di metodologie statistiche di analisi delle correlazioni) e sperimentale, proseguendo con l'analisi dei costrutti motivazionali, cognitivi e dei tratti psicologici. Sono poi considerati i maggiori spunti di dibattito sulle teorie della personalità, come l'influenza dell'ambiente e della situazione sulla condotta, l'opposizione natura/cultura, la questione della stabilità/modificazione delle qualità umane nel corso del tempo, i vantaggi nell'uso del concetto di Sé, e le condizioni che rendono possibile il cambiamento individuale. Pervin ha il merito di affrontare e discutere i diversi punti di vista con un'ottica equilibrata e soprattutto bene informata rispetto al vertice psicodinamico: ciò è cosa non frequente nell'ambito dei trattati sulla personalità, molti dei quali rappresentano una sfida e un'aspra critica dal punto di vista psicodinamico (come in W. Mischel, Personality and Assessment, New York: John Wiley and Sons, 1968), oppure manifestano un più o meno larvato disprezzo per l'ottica psicoanalitica, occupandosi soprattutto delle teorie dei tratti psicologici, piuttosto che dei modelli situazionali o comportamentisti.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.