Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To access the PEP-Web Facebook pageā€¦

PEP-Web Tip of the Day

PEP-Web has a Facebook page! You can access it by clicking here.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Fornaro, M. (2004). LA FIGURA DEL GIOCATORE IN DOSTOEVSKIJ: ANALISI STORICO-PSICOLOGICA DI UN CASO ESEMPLARE. Psicoter. Sci. Um., 38(2):211-221.

(2004). Psicoterapia e Scienze Umane, 38(2):211-221

LA FIGURA DEL GIOCATORE IN DOSTOEVSKIJ: ANALISI STORICO-PSICOLOGICA DI UN CASO ESEMPLARE

Mauro Fornaro

Alcuni momenti salienti dell'opera e della vita di Dostoevskij offrono ricchi spunti per rendere conto della psicopatologia dell'attaccamento al gioco d'azzardo. Ripercorrendoli l'Autore evidenzia le seguenti ipotesi esplicative: (a) il circolo vizioso che si innesca tra piacere trasgressivo e colpa-punizione (la perdita di denaro); (b) la spasmodica ricerca di eccitazione, che funge da sorta di antidepressivo, specie quando simbolicamente si gioca la vita stessa; (c) il sogno adolescenziale di una quantità enorme di denaro da spendersi come mezzo di vanagloria, di rivalsa; (d) ma il denaro per il frenetico giocatore non è l'oggetto ultimo del desiderio. Paradossalmente la morbosa frenesia del gioco può testimoniare il bisogno di un assoluto - qui decaduto a cattiva infinità -, bisogno che sarebbe l'intima cifra della struttura stessa del desiderioeros.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.