Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To use Evernote for note taking…

PEP-Web Tip of the Day

Evernote is a general note taking application that integrates with your browser. You can use it to save entire articles, bookmark articles, take notes, and more. It comes in both a free version which has limited synchronization capabilities, and also a subscription version, which raises that limit. You can download Evernote for your computer here. It can be used online, and there’s an app for it as well.

Some of the things you can do with Evernote:

  • Save search-result lists
  • Save complete articles
  • Save bookmarks to articles

 

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Monguzzi, M. (2004). Mauro Fornaro, Aggressività. I classici nella tradizione della psicologia sperimentale, della psicologia clinica, dell'etologia. Torino: Centro Scientifico Editore, 2004, pp. 295, € 24,50. Psicoter. Sci. Um., 38(2):257-259.

(2004). Psicoterapia e Scienze Umane, 38(2):257-259

Mauro Fornaro, Aggressività. I classici nella tradizione della psicologia sperimentale, della psicologia clinica, dell'etologia. Torino: Centro Scientifico Editore, 2004, pp. 295, € 24,50

Review by:
Maura Monguzzi

Il volume offre un'ampia panoramica sulla questione dell'aggressività e della violenza, proponendo la rilettura di autori ormai classici, senza escludere talune teorizzazioni recenti ritenute particolarmente significative. Si articola in un primo “robusto” capitolo, che presenta un quadro sintetico ma ad ampio spettro degli sviluppi del concetto, e in tre sezioni, dedicate ciascuna a una specifica “tradizione di ricerca” (nel senso tecnico assunto dall'espressione nella recente epistemologia, cioè un insieme di teorie, anche diverse l'una dall'altra, ma caratterizzate da una comune impostazione metodologica, da taluni comuni assunti ontologici). Nell'ambito della tradizione di psicologia sperimentale sono presentate le tesi di Pavlov, Skinner, Dollard e collaboratori, Lewin, Milgram e Bandura; in quella clinico-dinamica sono esaminati: Freud, Adler, la Klein, Spitz, Fornari, Lacan, Kohut, Adorno, Fromm e la de Zulueta. Infine la terza sezione illustra gli apporti etologici e paleoantropologici, attraverso Lorenz, Ardrey, Morris, Eibl-Eibesfeldt, Leakey e Lewin, Wilson. A ciascun autore Fornaro premette un'introduzione volta a delineare le coordinate teoriche entro cui si iscrive il rispettivo contributo in tema di aggressività. Il taglio storico-epistemologico rende smaliziati rispetto a teorie che menano il vanto di presentarsi come l'ultima novità; mentre la forma ampiamente antologica - che consente il contatto diretto coi “classici” in materia - permette, rispetto alle ricorrenti trattazioni manualistiche del tema, una vivace dialettica (e meno mistificatoria) tra l'impianto teorico sostenuto dall'autore e le tesi dei classici.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.