Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To contact support with questions…

PEP-Web Tip of the Day

You can always contact us directly by sending an email to support@p-e-p.org.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

(2004). Schede: Heinz Kohut, Introspezione ed empatia. Raccolta di scritti (1959-1981). A cura di Anna Carusi. Torino: Bollati Boringhieri, 2003, pp. 226, € 26,00. Psicoter. Sci. Um., 38(2):262-263.

(2004). Psicoterapia e Scienze Umane, 38(2):262-263

SCHEDE

Schede: Heinz Kohut, Introspezione ed empatia. Raccolta di scritti (1959-1981). A cura di Anna Carusi. Torino: Bollati Boringhieri, 2003, pp. 226, € 26,00

Il volume, curato da Anna Carusi (di cui ricordiamo il contributo “Empatia: il dibattito post-kohutiano”, Psicoterapia e Scienze Umane, 2001, XXXV, 4: 59-83), raccoglie dieci scritti di Heinz Kohut (1913-1981), iniziando con il famoso lavoro del 1959 Introspezione, empatia e psicoanalisi. Indagine sul rapporto tra modalità di osservazione e teoria. La raccolta è introdotta da un interessante saggio di Carusi, “Il metodo dell'empatia nel pensiero di Heinz Kohut”, ed è chiusa da un'utile nota sulle pubblicazioni dell'Autore in lingua originale e in traduzione italiana. La prospettiva di Kohut colloca l'empatia (o introspezione vicariante) al cuore del metodo psicoanalitico, in quanto consente la comprensione degli stati mentali complessi dell'interlocutore, così come l'introspezione permette l'osservazione del proprio mondo interiore. Ecco, dunque, delinearsi l'evoluzione della teoria e della pratica del metodo introspettivo-empatico. L'empatia viene definita come un metodo rigoroso, anzi come il metodo che caratterizza la psicoanalisi, e, come tale, è depurata dei suoi significati correnti (quali l'affetto, la benevolenza, il calore umano) e distinta dall'empatia come legame emotivo interpersonale. «L'empatia (introspezione vicariante) è, in essenza, neutrale e oggettiva e non è, nella sua essenza, soggettiva… L'empatia non è l'intuizione e non deve essere confusa con essa» (p. 175). Tali precisazioni consentono a Kohut di riaffermare il valore dell'empatia nel suo rapporto con la teoria psicoanalitica, come modalità globale di conoscenza e di cura, e come metodo di raccolta di informazioni. L'empatia fonda la tecnica analitica, mentre l'introspezione emerge come il contraltare dell'estrospezione, la prima essendo rivolta verso la realtà interna, e la seconda verso il mondo esterno.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.