Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To see translations of Freud SE or GW…

PEP-Web Tip of the Day

When you hover your mouse over a paragraph of the Standard Edition (SE) long enough, the corresponding text from Gesammelte Werke slides from the bottom of the PEP-Web window, and vice versa.

If the slide up window bothers you, you can turn it off by checking the box “Turn off Translations” in the slide-up. But if you’ve turned it off, how do you turn it back on? The option to turn off the translations only is effective for the current session (it uses a stored cookie in your browser). So the easiest way to turn it back on again is to close your browser (all open windows), and reopen it.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

(2005). Schede: Glen O. Gabbard, Psychodynamic Psychiatry in Clinical Pratcice. Fourth Edition. Washington, D.C.: American Psychiatric Publishing, 2005, pp. 629, $ 89.95 (hardcover). Psicoter. Sci. Um., 39(4):566-567.

(2005). Psicoterapia e Scienze Umane, 39(4):566-567

SCHEDE

Schede: Glen O. Gabbard, Psychodynamic Psychiatry in Clinical Pratcice. Fourth Edition. Washington, D.C.: American Psychiatric Publishing, 2005, pp. 629, $ 89.95 (hardcover)

L'edizione precedente di questo testo di successo di Gabbard è del 2000 - la traduzione italiana è del 2002, per i tipi di Raffaello Cortina (vedi la scheda a pp. 137-138 del n. 3/2002 e la recensione alla prima edizione a pp. 135-138 del n. 1/1994 di Psicoterapia e Scienze Umane) - e già nella prefazione a quella terza edizione, basata sul DSM-IV, Gabbard dichiarava che si sarebbe aspettato di mettere mano all'edizione successiva perché questa sarebbe stata necessariamente legata alla nuova edizione del DSM, la quinta. Sono trascorsi cinque anni, la quinta edizione del DSM ancora non ha visto la luce, ed ecco apparire la quarta edizione dell'ormai classico testo di Gabbard, un testo per tanti versi unico nel panorama specialistico internazionale. In questa nuova edizione, Gabbard esplicita il limite che la casa editrice ha imposto, e cioè di non ampliare il testo rispetto alla precedente edizione, cosa che ha comportato il dover effettuare scelte delicate in merito al materiale da inserire e, nel contempo, ai passaggi da poter eliminare, o sintetizzare, della precedente edizione. Dalla lettura che l'Autore ha meticolosamente effettuato della terza edizione ne è scaturito un lavoro certosino di limatura, sintesi, eliminazione di quelle che sono state da lui stesso definite formulazioni teoriche antiquate (pur essendo trascorsi soli cinque anni!), senza squilibrare il testo e preservando i concetti e le osservazioni cliniche di valore stabile e centrale. Ciò significa che la revisione è interamente costituita da una elaborazione interna alla struttura, senza aver aggiunto o tolto in modo clamoroso capitoli specifici: le tre sezioni costituenti sono centrate, come nella precedente edizione, sui princìpi di base e gli approcci terapeutici (prima sezione), e sui disturbi di Asse I e di Asse II (seconda e terza sezione).

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.