Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To find a specific quote…

PEP-Web Tip of the Day

Trying to find a specific quote? Go to the Search section, and write it using quotation marks in “Search for Words or Phrases in Context.”

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Codignola, E. (2006). APPUNTI SULL'INTERPRETAZIONE: L'INTERPRETAZIONE COME FALSA COSCIENZA DELLA PSICOANALISI (1972). Psicoter. Sci. Um., 40(3):493-500.

(2006). Psicoterapia e Scienze Umane, 40(3):493-500

APPUNTI SULL'INTERPRETAZIONE: L'INTERPRETAZIONE COME FALSA COSCIENZA DELLA PSICOANALISI (1972)

Enzo Codignola

L'Autore definisce, come ambito di indagine sull'interpretazione, il metodo psicoanalitico. All'interno del discorso sul metodo, l'Autore, dopo un breve excursus storico in cui descrive le varie implicazioni filosofiche del modo freudiano di porsi di fronte alla coscienza, pone il problema dell'ambiguità del passaggio dall'interpretazione come metodo di conoscenza all'interpretazione come strumento psicoanalitico. Il problema viene posto in termini di falsa coscienza della psicoanalisi, nel senso che dopo Freud gli analisti non si sono vissuti come interpreti del modello interpretativo, mantenendo viva la sua dialettica, ma come depositari di un privilegio in cui il paziente guarito diventa parte di un élite, l'analisi didattica un rito di iniziazione, la psicoanalisi onnipotente, oscurando in questo modo la funzione del metodo come verifica della teoria e della tecnica che produce.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.