Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To see definitions for highlighted words…

PEP-Web Tip of the Day

Some important words in PEP Web articles are highlighted when you place your mouse pointer over them. Clicking on the words will display a definition from a psychoanalytic dictionary in a small window.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Castiello d'Antonio, A. (2007). Michael Linden, Max Rotter, Kai Baumann & Barbara Lieberei, Posttraumatic Embitterment Disorder. Definition, Evidence, Diagnosis, Treatment. Göttingen: Hogrefee & Huber, 2007, pp. 155, € 24,95, $ 29.80 (hardcover). Psicoter. Sci. Um., 41(2):254-257.

(2007). Psicoterapia e Scienze Umane, 41(2):254-257

Michael Linden, Max Rotter, Kai Baumann & Barbara Lieberei, Posttraumatic Embitterment Disorder. Definition, Evidence, Diagnosis, Treatment. Göttingen: Hogrefee & Huber, 2007, pp. 155, € 24,95, $ 29.80 (hardcover)

Review by:
Andrea Castiello d'Antonio

L'obiettivo di questo volume è quello di presentare in modo completo e secondo diverse ottiche un nuovo complesso di sintomi denominato post-traumatic embitterment disorder (PTED), traducibile in modo letterale come “disturbo da amareggiamento post-traumatico”, per la prima volta introdotto da Michael Linden con l'articolo “The Posttraumatic Embitterment Disorder”, pubblicato su Psychotherapy and Psychosomatics nel 2003 (72: 195-202).

Nella “Prefazione” viene rapidamente ripercorso lo sviluppo delle idee che sono alla base del PTED nel contesto della riunificazione delle due Germanie del 1990, allorché milioni di persone sono stati improvvisamente posti di fronte, e forzati, a ridefinire loro stessi e le proprie storie individuali, familiari e sociali. In tale situazione ci si accorse che i pazienti - che anche a distanza di dieci anni presentavano reazioni psicologiche gravi - non potevano essere inquadrati né nelle configurazioni tipiche dei disturbi di adattamento, né in quelle del classico e noto PTSD (post-traumatic stress disorder) nell'ambito del DSM-IV e dell'ICD-10. Si trattava, inoltre, di persone che non avevano subito uno specifico evento stressante, bensì avevano avuto esperienza di un particolare processo psichico, sfociato in un complesso di sentimenti identificabili. Prese così corpo l'idea di definire un nuovo quadro nosologico.

I criteri clinici per porre una diagnosi di PTED sono basati sull'osservazione di una serie di sintomi significativi che seguono un evento di vita vissuto come eccezionale e fortemente negativo (sebbene giudicabile normale dall'esterno), di cui il soggetto è pienamente consapevole e a cui il soggetto riporta la causa prima del suo malessere.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.