Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To save articles in ePub format for your eBook reader…

PEP-Web Tip of the Day

To save an article in ePub format, look for the ePub reader icon above all articles for logged in users, and click it to quickly save the article, which is automatically downloaded to your computer or device. (There may be times when due to font sizes and other original formatting, the page may overflow onto a second page.).

You can also easily save to PDF format, a journal like printed format.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Pellegrini, P. (2008). SULLA RESPONSABILITÀ IN PSICHIATRIA. Psicoter. Sci. Um., 42(3):295-300.

(2008). Psicoterapia e Scienze Umane, 42(3):295-300

SULLA RESPONSABILITÀ IN PSICHIATRIA

Pietro Pellegrini

La sentenza di condanna definitiva di uno psichiatra per omicidio colposo a causa dell'omicidio commesso da un suo paziente (vedi l'intervento di Euro Pozzi nella rubrica “Dibattiti” del n. 2/2008 di Psicoterapia e Scienze Umane) può avere molteplici conseguenze per la psichiatria italiana, in quanto mette in discussione i presupposti della Legge 180/1978. Si ripropone una psichiatria positivista e pseudo-scientifica, basata su presunte certezze in contrasto con la psichiatria di comunità fondata sulla complessità, le incertezze, i limiti. Questo apre un insieme di conflitti e contraddizioni insanabili e l'esito non è solo la “psichiatria difensiva” e custodialistica (in Italia peraltro senza strumenti per la custodia) ma la “psichiatria impossibile”. In questa fase la definizione, la condivisione e la gestione dei rischi divengono fattori essenziali delle pratiche psichiatriche.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.