Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To quickly go to the Table of Volumes from any article…

PEP-Web Tip of the Day

To quickly go to the Table of Volumes from any article, click on the banner for the journal at the top of the article.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Castiello d'Antonio, A. (2011). Laura Maresca, Storia del Rorschach. I contributi scientifici che hanno dato forma ai diversi metodi. Roma: LAS, 2010, pp. 363, € 24,00Vittorio Luigi Castellazzi, Test di Rorschach. Manuale di siglatura e d'interpretazione psicoanalitica. Roma: LAS, 2010, pp. 388, € 24,00. Psicoter. Sci. Um., 45(1):121.

(2011). Psicoterapia e Scienze Umane, 45(1):121

Laura Maresca, Storia del Rorschach. I contributi scientifici che hanno dato forma ai diversi metodi. Roma: LAS, 2010, pp. 363, € 24,00Vittorio Luigi Castellazzi, Test di Rorschach. Manuale di siglatura e d'interpretazione psicoanalitica. Roma: LAS, 2010, pp. 388, € 24,00

Review by:
Andrea Castiello d'Antonio

Si avvertiva da tempo la necessità di un testo come quello di Laura Maresca, al fine di colmare una lacuna: offrire la visione globale delle metodologie che ruotano intorno alle “macchie” rorschachiane, esaminando le vicissitudini teoriche, tecniche e “di scuola” che lo Psicodiagnostico di Hermann Rorschach (1884-1922) ha incontrato in Europa e negli USA. I dieci capitoli ripercorrono la nascita e la diffusione del test, le ripetute ascese e cadute, la sua diffusione basata sugli approcci della scuola svizzera e francese e sulle impostazioni americane - avviate soprattutto per merito di Samuel Beck e Bruno Klopfer (i quali non tardarono ad entrare in conflitto tra loro…). In effetti, la storia del Rorschach appare segnata da scontri e conflitti. Naturale, e quasi da dare per scontata, l'opposizione degli psicologi sperimentali, psicometristi e behavioristi; meno facilmente comprensibile la ferocia di alcuni dibattiti interni alla comunità dei rorschachisti. Di fatto, ancora oggi si confrontano due “idee diverse di mondo”, sia fuori che dentro l'ambiente del testing proiettivo: da un lato i quantificazionisti-oggettivisti, e dall'altro i “dinamici” che danno importanza alla qualità dei risultati e alla dimensione soggettiva della relazione con la persona in assessment.

Il limite di quest'opera - la sua potenzialità inespressa - è di aver omesso il dibattito attuale sul Rorschach e i metodi proiettivi, a livello sia internazionale sia locale.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.