Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
PEP-Easy Tip: To save PEP-Easy to the home screen

PEP-Web Tip of the Day

To start PEP-Easy without first opening your browser–just as you would start a mobile app, you can save a shortcut to your home screen.

First, in Chrome or Safari, depending on your platform, open PEP-Easy from pepeasy.pep-web.org. You want to be on the default start screen, so you have a clean workspace.

Then, depending on your mobile device…follow the instructions below:

On IOS:

  1. Tap on the share icon Action navigation bar and tab bar icon
  2. In the bottom list, tap on ‘Add to home screen’
  3. In the “Add to Home” confirmation “bubble”, tap “Add”

On Android:

  1. Tap on the Chrome menu (Vertical Ellipses)
  2. Select “Add to Home Screen” from the menu

 

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Castiello d'Antonio, A. (2012). Giorgio Meneguz, Il mondo degli psicoanalisti. Formazione psicoanalitica e qualità dei rapporti tra colleghi. Napoli: Liguori, 2011, pp. 227, € 19,90. Psicoter. Sci. Um., 46(1):135-136.

(2012). Psicoterapia e Scienze Umane, 46(1):135-136

Giorgio Meneguz, Il mondo degli psicoanalisti. Formazione psicoanalitica e qualità dei rapporti tra colleghi. Napoli: Liguori, 2011, pp. 227, € 19,90

Review by:
Andrea Castiello d'Antonio

Le oltre 200 pagine di questo lavoro, corredato da una Bibliografia non vasta ma selezionata, ci presentano la psicoanalisi da un punto di vista inusuale e, per molti versi, innovativo. L'argomento centrale è di genere, per così dire, “relazionale”: indagare i rapporti tra gli analisti, e il rapporto che essi intrattengono con le istituzioni di appartenenza. Insieme al tema principale se ne affaccia immediatamente un altro, non meno rilevante, anzi, assai più significativo: cosa possiamo apprendere dalle vicende della storia della psicoanalisi e del suo leggendario movimento? Quali i modi per limitare o alleviare le tante, incredibili, ormai ben note (ma solo per coloro che vogliono informarsi e tenere gli occhi aperti) distorsioni della formazione e vere e proprie patologie nei rapporti di colleganza? Il pensiero corre rapidamente al famoso saggio di Kernberg del 1996 sui “trenta modi per distruggere la creatività dei candidati in psicoanalisi” (tradotto nella rivista Gli argonauti, 1998, 76: 1-14, e inserito nel libro di Kernberg del 1998 Le relazioni nei gruppi. Ideologia, conflitto, leadership. Milano: Raffaello Cortina, 1999, cap. 14, pp. 259-270; vedi la recensione a pp. 125-127 del n. 4/2001 di Psicoterapia e Scienze Umane), ma, di più, il testo di Meneguz accoglie il lettore e lo affascina, portandolo presto molto oltre le considerazioni del famoso analista statunitense. Le distorsioni delle relazioni formative nell'ambito della psicoanalisi istituzionalizzata hanno una varietà di ricadute negative, comprese quelle inerenti le modalità di costruzione sociale della professione e dell'identità dell'analista: sono così ripercorsi numerosi episodi critici di rilevanza storica, discussi nel loro valore di “casi clinici” che affondano le radici nel modello idealizzante edificato intorno alla figura di Freud.

Questo

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.