Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To contact support with questions…

PEP-Web Tip of the Day

You can always contact us directly by sending an email to support@p-e-p.org.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

(2012). CASI CLINICI. Psicoter. Sci. Um., 46(3):423-432.

(2012). Psicoterapia e Scienze Umane, 46(3):423-432

CASI CLINICI

CASI CLINICI

Edited by:
Nella Guidi, Ruggiero Lamantea e Paola Morra

Scopo di questa rubrica è quello di facilitare la verifica della coerenza tra prassi clinica e riferimento teorico, in modo che una particolare attenzione alle eventuali modifiche tecniche rispetto al riferimento teorico dichiarato e ai parametri introdotti nella situazione clinica possa evidenziare nodi teorici che richiedono ulteriore elaborazione e/o una ulteriore sistematizzazione teorica. La rubrica è costituita da:

1.   presentazione di un trattamento o di una situazione clinica secondo lo schema che l'autore riterrà più opportuno ai fini di esplicare i propri riferimenti teorici (massimo 30.000 battute)

2.   interventi dei curatori della rubrica o da essi sollecitati per la discussione del caso (massimo 10.000 battute)

3.   interventi dei lettori e dibattito (massimo 6.000 battute)

Si ricordi che per battute si intendono anche gli spazi. Tutti i contributi vanno inviati sia come attachment per E-Mail a <Nella.Guidi@gmail.com>, <Ruggiero.Lamantea@ausl.re.it> e <Paola.Morra@gmail.com>, sia in una copia su carta a Nella Guidi, Via Cappuccio 7, 20123 Milano, tel. 02-48010950. L'elenco dei casi clinici pubblicati sulla rivista a partire dal 1987 è alla pagina Internet http://www.psicoterapiaescienzeumane.it/casi-clinici.htm.

Il caso K.

Lucia Simona Bonifati

La domanda iniziale

Ricevo K. per la prima volta nell'ottobre 2008, e da allora la incontro con cadenza settimanale. Mi si presenta una ragazzina di quasi tredici anni, che frequenta la terza media. Mi viene inviata da un collega che ha incontrato una volta la madre di K., M., che si è rivolta all'Associazione La cannadibambù di cui faccio parte - che si occupa di anoressia, bulimia, e disturbi alimentari - su indicazione del suo medico di base. In passato, circa un anno prima di rivolgersi a me, K. era stata ricoverata su suggerimento della pediatra per un sospetto di anoressia.

[This is a summary excerpt from the full text of the journal article. The full text of the document is available to journal subscribers on the publisher's website here.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.