Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To search for a specific phrase…

PEP-Web Tip of the Day

Did you write an article’s title and the article did not appear in the search results? Or do you want to find a specific phrase within the article? Go to the Search section and write the title or phrase surrounded by quotations marks in the “Search for Words or Phrases in Context” area.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Marchesini, S. (2014). Clara Mucci, Trauma e perdono. Una prospettiva psicoanalitica intergenerazionale. Prefazione all'ediz. italiana di Vittorio Lingiardi. Prefazione all'ediz. inglese di Otto F. Kernberg. Milano: Raffaello Cortina, 2014, pp. XVI+272, € 27,00 (ediz. orig.: Beyond Individual and Collective Trauma: Intergenerational Transmission, Psychoanalytic Treatment, and the Dynamics of Forgiveness. London: Karnac, 2013). Psicoter. Sci. Um., 48(3):535-536.

(2014). Psicoterapia e Scienze Umane, 48(3):535-536

Clara Mucci, Trauma e perdono. Una prospettiva psicoanalitica intergenerazionale. Prefazione all'ediz. italiana di Vittorio Lingiardi. Prefazione all'ediz. inglese di Otto F. Kernberg. Milano: Raffaello Cortina, 2014, pp. XVI+272, € 27,00 (ediz. orig.: Beyond Individual and Collective Trauma: Intergenerational Transmission, Psychoanalytic Treatment, and the Dynamics of Forgiveness. London: Karnac, 2013)

Review by:
Silvia Marchesini

Il libro di Clara Mucci, professore ordinario di Psicologia clinica all'Università di Chieti e Pescara e psicoterapeuta di formazione psicodinamica, è stato pubblicato per la prima volta in inglese nel 2013, conoscendo una prima fortuna all'estero. Il tema del trauma è da tempo caro all'Autrice, che nel 2008 pubblica per Borla il volume Il dolore estremo. Il trauma da Freud alla Shoah (recensito a pp. 414-417 del n. 3/2009 di Psicoterapia e Scienze Umane). Nel lavoro qui presentato, il cui valore viene segnalato nelle Prefazioni di Vittorio Lingiardi e di Otto Kernberg, il concetto di trauma viene affiancato a quello di perdono. Sono ripresi a questo scopo contributi di Freud e Ferenczi, la teoria dell'attaccamento e gli studi sulla neurobiologia del trauma. Ricchi sono i riferimenti ai meccanismi dissociativi e agli studi sui sopravvissuti alla Shoah di prima, seconda e terza generazione.

I primi tre capitoli del libro approfondiscono alcuni temi salienti relativi al trauma: “Dal trauma relazionale al trauma sociale massivo” (cap. I); “Psicoanalisi del trauma. Psicoanalisi contemporanea e come testimonianza” (cap. II); “Generazioni del trauma. Riflessioni sulla trasmissione traumatica dalla prima alla seconda e terza generazione” (cap. III). L'ultimo, “Al di là del trauma. Lutto, connectedness, creatività e la pratica del perdono” (cap. IV), affronta il tema del perdono. L'idea sarebbe quella di studiare questo concetto da una “prospettiva psicoanalitica intergenerazionale”, uscendo dal solco della tradizione religiosa.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.