Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To save articles in ePub format for your eBook reader…

PEP-Web Tip of the Day

To save an article in ePub format, look for the ePub reader icon above all articles for logged in users, and click it to quickly save the article, which is automatically downloaded to your computer or device. (There may be times when due to font sizes and other original formatting, the page may overflow onto a second page.).

You can also easily save to PDF format, a journal like printed format.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Armando, L.A. (2017). Antonino Ferro, Pensieri di uno psicoanalista irriverente. Guida per analisti e pazienti curiosi. Introduzione e cura di Luca Nicoli. Milano: Raffaello Cortina, 2017, pp. XIV+165, € 16,00. Psicoter. Sci. Um., 51(3):486-490.

(2017). Psicoterapia e Scienze Umane, 51(3):486-490

Recensioni

Antonino Ferro, Pensieri di uno psicoanalista irriverente. Guida per analisti e pazienti curiosi. Introduzione e cura di Luca Nicoli. Milano: Raffaello Cortina, 2017, pp. XIV+165, € 16,00

Review by:
Luigi Antonello Armando

Un «giovane analista» (p. ix) rivolge, anche a nome dei colleghi, una serie di domande a un «grande analista» e «maestro riconosciuto» (p. ix) che si autodefinisce «irriverente». I due, per usare una parola che ricorre di frequente nel libro, “cocostruiscono” un dialogo. Questo, che può ricordare nella forma quelli platonici, si articola in dieci “giornate”, corrispondenti ai 10 capitoli del libro, nelle quali via via si discorre dell'identità dell'analista, delle regole cui egli e il paziente debbono obbedire, delle fasi del percorso analitico, della teoria di Bion, dello sviluppo di tale teoria da parte del maestro riconosciuto, del metodo di lavoro legato a tale sviluppo, del sogno, di alcune figure del dopo Freud ritenute particolarmente significative.

Il sottotitolo recita: Guida per analisti e pazienti curiosi. L'aggettivo “curiosi” sembra riferirsi soprattutto ai pazienti per il fatto che il libro vuole anche fornire loro la possibilità di sbirciare dietro le quinte del lavoro dell'analista e di orientarsi in una eventuale scelta. Il giovane analista non è invece semplicemente curioso; manifesta un desiderio, suo e di quanti rappresenta, le cui espressioni costituiscono l'ossatura del libro e attraversano i suoi 10 capitoli conferendo loro unità e coerenza.

Come il giovane analista stesso chiarisce nella sua introduzione (pp. vii-xiii), si tratta di un desiderio dal cui appagamento egli fa dipendere la definizione della propria identità e la possibilità di avere fiducia nel proprio lavoro.

[This is a summary excerpt from the full text of the journal article. The full text of the document is available to journal subscribers on the publisher's website here.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.