Customer Service | Help | FAQ | PEP-Easy | Report a Data Error | About
:
Login
Tip: To see statistics of the Most Popular Journal Articles on PEP-Web…

PEP-Web Tip of the Day

Statistics of the Most Popular Journal Articles on PEP-Web can be reviewed at any time. Just click the “See full statistics” link located at the end of the Most Popular Journal Articles list in the PEP Section.

For the complete list of tips, see PEP-Web Tips on the PEP-Web support page.

Vaccari, V. (2017). Salvatore Inglese & Giuseppe Cardamone, Déjà vu 2. Laboratori di etnopsichiatria critica. Presentazione di Gianluca Bocchi & Mauro Ceruti. Paderno Dugnano (MI): Edizioni Colibrì, 2017, pp. 415, € 24,00. Psicoter. Sci. Um., 51(4):644-646.

(2017). Psicoterapia e Scienze Umane, 51(4):644-646

Salvatore Inglese & Giuseppe Cardamone, Déjà vu 2. Laboratori di etnopsichiatria critica. Presentazione di Gianluca Bocchi & Mauro Ceruti. Paderno Dugnano (MI): Edizioni Colibrì, 2017, pp. 415, € 24,00

Review by:
Valeria Vaccari

Il libro fa seguito a Déjà vu. Tracce di etnopsichiatria critica, pubblicato dagli stessi Autori nel 2010 e segnalato da Caterina Quarello a pp. 592-593 del n. 4/2011 di Psicoterapia e Scienze Umane. L'impostazione è la medesima: Salvatore Inglese e Giuseppe Cardamone coordinano i contenuti in quanto curatori, ma fanno anche la parte del leone nella firma dei testi. Non è di secondo piano, tuttavia, il contributo di diversi «coautori e colleghi di laboratorio» (dalla seconda di copertina), alcuni riuniti in Harrag (Gruppo di ricerca per la Salute Mentale Multiculturale). Già presenti nel precedente Déjà vu ricordiamo Chiara Matteini, Michela Da Prato, Sergio Zorzetto. A essi si sono aggiunti nuovi apporti, come quello dell'antropologo e linguista Filippo Casadei. Il corposo volume, presentato da Gianluca Bocchi e Mauro Ceruti, riflette puntualmente l'esperienza clinica degli Autori nei Servizi di Salute Mentale e comprende lavori in prevalenza già pubblicati negli ultimi anni, ma anche qualche inedito. Delle cinque sezioni in cui il libro si articola, la prima, “Matrici”, offre una panoramica sullo stato dell'arte di quel gruppo di discipline “psi” in tumultuoso e spesso disordinato sviluppo che vanno sotto il nome di: etnopsichiatria, psichiatria transculturale, etnopsicologia, fino ad arrivare alla psicopatologia geoclinica, «ispirata dall'impatto che la storia geopolitica del mondo esercita sulla sofferenza degli individui e dei popoli (p.

[This is a summary or excerpt from the full text of the book or article. The full text of the document is available to subscribers.]

Copyright © 2021, Psychoanalytic Electronic Publishing, ISSN 2472-6982 Customer Service | Help | FAQ | Download PEP Bibliography | Report a Data Error | About

WARNING! This text is printed for personal use. It is copyright to the journal in which it originally appeared. It is illegal to redistribute it in any form.